Skin ADV

VOLLEY: Sir piega Verona, la cronaca e i tabellini

Da sito ufficiale Sir Safety Perugia

C’è ancora il tie break nella storia infinita tra Sir Safety Conad Perugia e Calzedonia Verona.

Come due giorni fa in campionato, anche stasera, per l’andata dei quarti di finale della Del Monte® Coppa Italia SuperLega, servono cinque set per dare il responso e questa volta sono i Block Devils a festeggiare il successo.

Lo fanno al termine di un match nuovamente combattuto, equilibrato (lo dicono anche i numeri statistici), nel quale le fatiche di due giorni fa, con l’andare della partita, si sono fatte sentire nelle gambe e nelle teste dei protagonisti in campo.

Verona, senza Starovic e Sander, ha trovato nei sostituti Bellei e Lecat due ottime alternative, i bianconeri, in campo con la stessa formazione di domenica, hanno giocato a corrente alternata, con momenti di ottima pallavolo come nel terzo set vinto con autorità, e con fasi di black out, come nel finale di quarto set e soprattutto come nel tie break quando, avanti 2-8, hanno subito un parziale incredibile fino al 10-10. A quel punto è venuta fuori la voglia di vincere di Perugia che ha stretto i denti fino al conclusivo 12-15 sugellato dall’urlo liberatorio dei ragazzi in campo e dei tantissimi Sirmaniaci anche stasera, in un giorno infrasettimanale e nonostante la lunga trasferta da affrontare, presenti al PalaOlimpia.

Best scorer nella metà campo di Perugia “Magnum” Atanasijevic. Il portento serbo ha messo per terra 31 palloni con 3 ace e 2 muri, guidando la squadra soprattutto nel quinti e decisivo parziale. Buono al’apporto di capitan Buti (in doppia cifra con 10 punti), da registrare però certamente qualcosa nella correlazione muro difesa per Kovac che ora potrà lavorare in questa pausa proprio su questo e su altri aspetti del gioco.

Resta per Perugia un successo importantissimo in chiave qualificazione. Qualificazione ovviamente però ancora tutta da conquistare quando, al termine delle qualificazioni olimpiche e con il ritorno dei vari nazionali, Perugia e Verona si ritroveranno di nuovo faccia a faccia, stavolta al PalaEvangelisti, il 14 gennaio. Lì davvero conterà ogni singolo pallone per raggiungere la Final Fuor di Assago!

LA CRONACA

Stessi sette di due giorni fa per Kovac. Verona fa ancora a meno di Starovic e deve fare a meno inizialmente anche di Sander con Bellei e Lecat rispettivamente opposto e martello ricevitore. È la pipe di Russell ad aprire le danze (0-1). Primo break dei Block Devils con il muro di Atanasijevic (1-3). Contrattacco ancora dell’opposto serbo e poi muro di Buti (1-5). Accorciano i padroni di casa con il punto di Bellei (4-6). Ancora Atanasijevic e poi muro di De Cecco (6-10). Kaliberda manda tutti al timeout tecnico con la diagonale stretta dell’8-12. È in palla Atanasijevic che piazza l’ace dell’11-15. Torna sotto Verona con il muro di Anzani (15-17), ma Buti, sempre a muro, ristabilisce le distanze (15-19). Nuovo -2 Calzedonia con l’ace di Anzani (17-19). Ace di Buti (18-22). Kovacevic in contrattacco riduce di nuovo il gap (21-23). Fuori il servizio di Zingel, è set point Sir (21-24). Verona, mai doma, arriva a -1 con il muro di Kovacevic ed il contrattacco di Kovacevic (23-24). Chiude al terzo tentativo Perugia (23-25).

Parte forte Verona nel secondo set con Kovacevic e Zingel protagonisti (5-2). Bellei mette a terra il pallone dopo un lungo scambio ed infiamma il PalaOlimpia (8-4). Sbaglia Kovacevic e poi invasione di Baranowicz. La Sir torna a contatto (8-7). Il contrattacco di Kaliberda impatta, l’invasione di Kovacevic firma il sorpasso bianconero (8-9). Nuovo strappo dei padroni di casa con Anzani (10-9). Il muro gialloblu manda avanti Verona al timeout tecnico (12-10). +4 Calzedonia con Lecat e l’errore di Kaliberda (14-10). I Block Devils non riescono a rientrare anche per troppi errori diretti al servizio (18-14). Due di Atanasijevic dimezzano il distacco (18-16), ma l’errore di Kaliberda azzera tutto (20-16). Kovac gioca la carta del tedesco Fromm al posto del connazionale, ma i Block Devils non riescono a ricucire lo strappo (23-19). Il muro di Zingel porta al set point (24-21). Chiude Kovacevic (25-22).

Il muro di Kaliberda è il primo sussulto della terza frazione (1-2). Muro di Lecat (3-2) e poi contrattacco di Russell (3-4). Birarelli firma il break con un tocco sotto rete (4-6). L’ace di Zingel ed il contrattacco di Kovacevic capovolgono (8-7). Nuovo vantaggio Perugia con l’ace di Birarelli e l’errore di Kovacevic (9-11). Il servizio out del martello serbo di Verona porta al timeout tecnico (10-12). L’attacco vincente di Atanasijevic, quello out di Lecat (dopo video check) ed il muro di Birarelli lanciano i Block Devils (12-17). Continua a spingere Perugia con Russell (12-19). Due di Atanasijevic (13-21). A segno Kaliberda (15-23). Atanasijevic procura il set point (16-24). De Cecco usa il muro avversario a manda le squadre al cambio di campo (16-25).

Il quarto parziale vive di iniziale equilibrio (3-3). Vantaggio Verona con Lecat ed Anzani (8-6). +4 Calzedonia con Lecat e con l’errore di Kaliberda (11-7). Rottura prolungata per Perugia (16-9). Atanasijevic, Russell ed il muro di Kaliberda scuotono la Sir (17-14). Il muro Buti-Kaliberda porta i bianconeri a -1 (19-18). Nuovo strappo Verona ancora con il muro (21-18). Perugia pasticcia enormemente e regala punti agli avversari (24-19). Bellei rimanda la sentenza del match al tie break (25-19).

Il parziale decisivo parte con i ragazzi di Kovac più aggressivi. Pronti via e tre punti in fila di Atanasijevic (due attacchi ed un muro). Muro di Russell (0-4). Altri due (attacco ed ace) di Atanasijevic (1-6). Ace di Russell (2-8). La Sir però ha un altro passaggio a vuoto e Verona, con un break di cinque punti, torna nel match (7-8). Incredibile aggancio dei padroni di casa sul 10-10 con l’ace di Baranovicz. Il contrattacco di Russell dà linfa a Perugia (11-13). Fuori Bellei, tre match point per la Sir (11-14). Anzani annulla il primo (12-14). Chiude un altro errore di Bellei (12-15).

IL TABELLINO

 CALZEDONIA VERONA-SIR SAFETY CONAD PERUGIA 2-3

Parziali: 23-25, 25-22, 16-25, 25-19, 12-15

Durata Parziali: 30, 35, 26, 27, 19. Tot.: 2h 17’

CALZEDONIA VERONA: Baranowicz 1, Bellei 25, Anzani 9, Zingel 9, Lecat 15, Kovacevic 15, Pesaresi (libero), Gitto, Spirito 1. N.E.: Sander, Bucko, Starovic Frigo (libero). All. Giani, vice all. De Cecco.

SIR SAFETY CONAD PERUGIA: De Cecco 5, Atanasijevic 31, Birarelli 6, Buti 10, Russell 14, Kaliberda 13, Giovi (libero), Tzioumakas 1, Holt, Fanuli, Fromm, Dimitrov. N.E.: Elia. All. Kovac, vice all. Fontana.

Arbitri: Sandro La Micela – Diego Pol

LE CIFRE – VERONA: 11 b.s., 4 ace, 56% ric. pos., 24% ric. prf., 48% att., 11 muri. PERUGIA: 14 b.s., 7 ace, 54% ric. pos., 26% ric. prf., 48% att., 11 muri.

 Umbria Televisione s.r.l. Via Monteneri, 37 06129 Perugia  P.IVA:01615980545