Skin ADV

Ciao Sofia: oggi i funerali sulle note di "Arrivederci Tristezza" (FOTO)

"Arrivederci tristezza, oggi mi godo la mia tenerezza perche non durerà"  : è la traccia della canzone di Brunori Sas, che suona  in piazza XX Settembre quando la bara bianca di Sofia Roscini esce dalla chiesa  di San Nicolo' di Celle. L'incredulità che ancora si respira per la tragedia che ha colpito questa piccola comunità del derutese si trasforma in emozione, che Arrivederci Tristezza prova a lenire.

Ma il dolore è troppo grande e una signora che scorge dalla finestra aperta che da una casa si affaccia sulla piazza la socchiude, come a volersi riparare da uno stato d'animo ancora troppo difficile da sopportare.

"La piazza è gremita come mai in passato" -sussurra Giuseppe- un signore che del paese conosce tutto o quasi. Tra la gente anche tantissimi tifosi del Perugia, le cui sciarpe rosse colorano un pomeriggio nebbioso.

"Fa fatica pensare di tornare allo stadio domenica - aggiunge Federico, uno che con Sofia divideva i novanta minuti della partita. "Ci mancherà il suo sorriso e in curva, per me,non sarà più la stessa cosa".

Gli Ingrifati, il gruppo di san Sisto con cui Sofia andava qualche volta in trasferta, hanno appeso uno striscione. C'è scritto "sempre unite, come i nostri colori. Ciao Sofia e Forza Laura.

Tra la gente anche anche Francesco, utilizzando un nome di fantasia per tutelarne la privacy, con cui Sofia aveva una tenera amicizia che forse si sarebbe trasformata presto in qualcos'altro. Francesco, che come Sofia tifa il Perugia, ha atteso invano un messaggio che non arriverà più.

La bara di Sofia è stata accompagnata a piedi al piccolo cimitero di paese. Alla funzione religiosa hanno partecipato anche due giocatori del Grifo, Lanzafame e Filipe.

Il Perugia ha attivato le procedure per chiedere i permessi necessari affinche a Sofia possa essere riservato un minuto di raccoglimento prima di Perugia-Vicenza.

 Umbria Televisione s.r.l. Via Monteneri, 37 06129 Perugia  P.IVA:01615980545