Skin ADV

Santopadre: "Fiero del Grifo, ko ingiusto. E agli arbitri dico..."

Chi si aspettava un Massimiliano Santopadre deluso dal suo Grifo dopo il ko per 1-0 contro lo Spezia resterà sorpreso dalla parole del numero uno biancorosso dopo la gara del Picco: "Più che delusione c'è un grande rammarico. Recrimino un po’ per tutto, soprattutto per un rigore non dato e di episodi dubbi in area ligure ce ne sono stati almeno tre: io non mi lamento mai, ma sembra che gli arbitri agiscano come se il Perugia non esistesse. Eppure siamo una delle società più importanti d’Italia. Ho visto un buon Grifo all’inizio, poi loro hanno preso campo e segnato un gran gol, ma nella ripresa è stato un gran bel Perugia con sei o sette occasioni nitide contro una grandissima squadra come lo Spezia.

Una sconfitta da festeggiare? Non scherziamo, nessuna festa e anzi, forse abbiamo persino lasciato qualche danno nello spogliatoio per la rabbia. Siamo tutti incazzati perché non meritavamo di perdere, sono contento per i tifosi che hanno applaudito alla squadra ma noi siamo tutti incazzati. Sono certo comunque che questa squadra farà un gran campionato, ma bisogna diventare più cattivi sotto porta perché in B non ci si può entrare con il pallone tra i piedi. Purtroppo i risultati finora non ci danno ragione, ma noi sappiamo come lavoriamo durante la settimana: ci prendiamo le critiche ma andiamo avanti con fiducia e ottimismo.

Il record di abbonamenti? C’è tempo fino a venerdì ma per me è come se fosse stato già raggiunto e ringrazio i tifosi. Poi sanno tutti quello che penso: l’abbonamento non si fa in base ai risultati ma per amore incondizionato. E’ anche un momento difficile a livello economico per la gente, ma aspettiamo comunque allo stadio quelli che non hanno voluto o potuto abbonarsi. La prossima gara con il Cesena? Un’altra big ma sono tutte difficili le gare: basta pensare che dopo sabato scorso qualcuno ci ha fischiato dopo lo 0-0 col Crotone che stasera ha vinto 4-1 con la corazzata Bari. Io continuo a credere che la mia squadra sia la più forte e ci devono credere anche i ragazzi".

 Umbria Televisione s.r.l. Via Monteneri, 37 06129 Perugia  P.IVA:01615980545