Skin ADV

RUBRICA - TIFO PENSO SCRIVO: Come segnare 4 gol nel derby, pareggiare 2a2 e non rendersene conto

Grifotube cercava un tifoso che potesse esprimere la sua opinione sul Perugia. Abbiamo individuato Folkner che per noi riporta il pensiero del tifoso che va allo stadio, segue la partita, tifa fino al 90° e propone civilmente le sue riflessioni sul web.

di Folkner

 

Come segnare 4 Gol in un Derby, pareggiare 2 a 2 e non rendersene conto.

Siamo alle porte del Derby…non una partita qualunque da giocare al Curi, LA PARTITA dell’anno, la partita che tutta Perugia e provincia attende e vive con intensità e passione. Sabato saranno passati 469 giorni da allora e ogni riferimento a tutto quello che ci ha accompagnato in questa stagione verso questa sfida è praticamente superfluo, questa è una gara a parte, una sfida fuori contesto di classifica e capacità di organici, 90 minuti dove chi ha più motivazioni deve vincere.

Amarcord, più “Amar” che “cord”, un Derby amaro, un Derby vinto e che non ci è stato concesso di vincere soltanto a seguito di discutibili errori arbitrali, interpretazioni troppo fiscali del regolamento; un risultato figlio di rigori non concessi ed errori di compensazione.

Questa è un analisi di lettura basata soltanto sulle immagini delle due azioni che hanno provocato i gol della Ternana. Spesso è anche giusto oltre al sano parlare di calcio, leggere attentamente cose accade in campo.

La partita l’abbiamo vista tutti e ci sono immagini che supportano quanto in seguito voglio descrivere a riguardo . Rimango soltanto sconcertato di quanto si faccia chiacchiera calcistica e nessuno abbia mai messo in evidenza fatti reali come questi.

Il Gol dell’1 a 1 è frutto di un doppio “orrore” tecnico di Bojinov che prende palla 10 metri fuori dall’area e non sapendo se tirare o passare, non trova di meglio da fare che tirare un calcione vergognoso al pallone in avanti. La palla arriva sul petto di Giacomazzi che stoppa male il pallone e se lo allunga lateralmente di qualche metro;  cercando di rimediare al mancato stop di petto,  insegue la palla per intervenire di nuovo e vedendo l’accorrere del Bulgaro (che aveva seguito l’azione) si protrae in un intervento in scivolata. L’intervento in scivolata di Giacomazzi si trasforma in un tackle scivolato in cui ha la meglio Bojinov che nel momento di calciare posiziona il piede destro troppo vicino al pallone per calciare di sinistro e scivola calciando male. Se non ci fosse stato l’intervento in chiusura di Goldaniga, il pallone calciato da Bojinov sarebbe finito fuori almeno di un metro. Fatto sta che calciando malamente, la palla ha incocciato la caviglia di Goldaniga e si è insaccata a fil di palo.

Nel gol del 2 a 2 Falletti prende palla sulla sinistra e taglia il campo verso destra superando 3 giocatori del Perugia. Seguendo l’evolversi dell’azione Provedel, come Falletti  supera l’ultimo difensore, ha abbozzato giustamente l'uscita e aspettato che convergesse o tirasse verso di lui, di conseguenza in porta.

Superati tutti i difensori, Falletti ha fatto il movimento come se avesse avuto il portiere addosso in uscita e ha spostato il pallone sull'esterno come per evitarne l’intervento, quindi un movimento assurdo per un attaccante che ha il portiere a 5 metri e nessuno che lo contrasta in direzione della porta.

Provedel che era in uscita è andato fuori tempo e non potendo più né uscire in avanti né indietreggiare e ha cercato di riparare seguendolo sul suo spostamento e al momento che Falletti calcia rimettendo la palla verso l’area piccola, si distende in tuffo con un intervento alla disperata.

Falletti che ormai era troppo decentrato per tirare in porta ha cercato il cross basso teso e la palla ha incocciato sull'anca di Provedel proteso in tuffo, il quale non riuscendo a respingerla ne devia la traiettoria verso la porta, impedendo l'intervento di Goldaniga che stava chiudendo in anticipo su Avenatti la diagonale verso la porta.

Non l'avesse toccata Provedel la palla sarebbe finita sui piedi di Goldaniga, il quale essendo in anticipo avrebbe potuto calciarla agevolmente impedendone l’arrivo sui piedi di Avenatti per un gol facile facile a porta vuota; l’ultimo a toccare la palla in gol è Avenatti, ma la palla era già dentro la porta di mezzo metro, quindi è autorete di Provedel.

I due gol, visto che le deviazioni hanno influito a far si che la palla entrasse in porta invece che fuori, sono frutto entrambi di autoreti.

Questo sarà un altro Derby e vivremo altre emozioni, qualsiasi cosa accada saranno pur sempre emozioni. La nostra provincia è enorme e non credo che non si riesca ad arrivare a 20.000 persone per una gare del genere, visto e considerato che il Perugia di tifosi sparsi in tutta la regione ne ha almeno 10 volte tanti.

Questo è un momento delicato e la Squadra ne ha assoluto bisogno. C’è uno striscione che recita NOI CON LA VOCE E VOI CON IL CUORE, il giusto connubio tra tifosi e Squadra per ciò che concerne i doveri , cerchiamo di esserci, evitando di stare seduti davanti alla TV e riempire Circoli o Bar.

Forza ragazzi…..noi ci siamo…voi dovete esserci per forza!!! ... a noi serve solo una cosa dopo la gara trionfale dell’andata al Liberati…noi vogliamo il bis!!!

 Umbria Televisione s.r.l. Via Monteneri, 37 06129 Perugia  P.IVA:01615980545