Skin ADV

Bisoli: "Grifo, non fermarti! A Cagliari per fare punti"

Il Grifo fa rotta di Cagliari e Pierpaolo Bisoli carica i suoi in vista del posticipo di domani sera (ore 20.30) dove però dovrà fronteggiare un'emergenza ormai cronica: "Bianchi non parte con la squadra, ma ieri si è aggregato nella parte finale dell'allenamento e stamattina ha lavoraro col gruppo, ci ha dato la sua disponibilità per uno spezzone in caso di necessità e sarà tra i 18 convocati. Poi c'è Prcic che per due giorni è stato fermo per un infiammazione ma sta bene: lui ha grandi prospettive ma deve stare calmo ed eliminare certi leziosismi, senza abbattersi per gli errori o esaltarsi per prodezze come quella del derby".

Si passa poi alla tattica: "Moduli? Vediamo, ho studiato tre-quattro soluzioni e tra stasera e domani cercherò di non sbagliare scelte, valutare le condizioni di Guberti e Alhassan che vengono da una lunga attività o lo stesso Zapata che ultimamente ha giocato poco".
Al di là dell'emergenza comunque l'obiettivo è chiaro: "Vogliamo sfruttare l'entusiasmo del derby vinto, anche non giocando benissimo, anche perché era da un po' che il Perugia non riusciva a vincerne due in una stagione. Ora andiamo in Sardegna per fare punti e continuare per la nostra strada, allontanare così la zona calda e restare vicini alle prime, alcune delle quali stanno perdendo un po' di colpi. Noi abbiamo ancora 36 punti a disposizione e vogliamo farne il più possibile".

Per il tecnico quella del Sant'Elia non sarà una gara come le altre: "Ovviamente sarò emozionato perché in rossoblu ho giocato 7 anni raccogliendo granfi risultari come la qualificazione in Uefa. Poi ci sono tornato da allenatore ma sono stato esonerato per motivi che secondo me erano extra-campo, perché eravamo in linea con gli obiettivo stagionali e alla fine lì ho scoperto Nainggolan: il belga era stato già venduto per un milione di euro al Cesena ma io dopo 4 giorni di ritiro mi sono opposto e il Cagliari poi di milioni ne ha fatti 30".

Due battute sulle convocazioni di Drolé e Zebli nella nazionale Under 20 della Costa d'Avorio: "Zebli ha avuto un rendimento altalenante e stiamo cercando di fargli recuperare le pile, ma sono certo che questa chiamata gli farà bene cosí come a Drolé che sta recuperando dal pesante infortunio al braccio. Non li avrò con la Salernitana ma mi ritroverò due ragazzi carichi nella sfida di Lanciano, dove sono convinto che potrà tornare tra i convocati anche Drolè".

 Umbria Televisione s.r.l. Via Monteneri, 37 06129 Perugia  P.IVA:01615980545