Skin ADV

LE PAGELLE - Rosati saracinesca, Prcic mostruoso. E riecco Guberti...

ROSATI 7,5 Sull’impresa del Sant’Elia c’è la sua firma in calce. Il primo miracolo dopo 21” in uscita bassa su Farias, poi tiene in piedi il Grifo nella prima mezzora di sofferenza chiudendo la porta a Joao Pedro (10’) e ancora a Farias (20’). Dopo l’1-0 di Prcic poi salva l’immediato pari cagliaritano con una doppia prodezza su Sau (34’) e Salamon (35’).

BELMONTE 7 Carisma e freddezza per onorare la fascia da capitano. E la chiusura su Joao Pedro al 62’ vale come un gol.

VOLTA 7 Il solito gladiatore, guida la difesa con autorità tenendo alta la concentrazione di tutti. Fa sentire la sua stazza e non molla un centimetro contro i forti attaccanti cagliaritani.

MANCINI 6,5 Pronti-via e si fa subito bruciare da Farias. Da lì in poi però, aiutato dai compagni più esperti, non sbaglia più un colpo e al 70’ evita l’1-1 dei sardi con un decisivo anticipo in spaccata su Cerri.

ROSSI 6,5 Altra prova convincente come terzino al posto di Spinazzola. Ovviamente non spinge come il folignate, ma mantiene lo stesso standard per tutti i 90’ e non commette sbavature.

MILOS 6,5 Grande applicazione, grinta e corsa nel ruolo di esterno alto. Una prova impreziosita dal gol che nel finale chiude a doppia mandata la vittoria.

RIZZO 7 Cattura una quantità infinita di palloni e non risparmia fiato nè contrasti nel suo ruolo di scudiero di Prcic. Tornato in buone condizioni di forma, il suo rendimento è tornato quello di sempre.

PRCIC 7,5 Il migliore in campo. Una lucidità impressionante, non sbaglia un pallone e detta perfettamente i tempi alla squadra alternando l’appoggio ai lanci e ai cambi di gioco. Al 26’ inventa un assist al bacio per Aguirre che sciupa tutto, così al 33’ decide di fare da solo e col destro bissa la perla del derby, regalandosi il secondo acuto da tre punti che conferma le sue doti balistiche da cecchino.

GUBERTI 6,5 Un’ora abbondante fatta di intensità e qualità. Trasmette la sua personalità alla squadra e nasconde il pallone agli avversari. E' lui inoltre a servire la palla dell'1-0 a Prcic. Ecco il rinforzo tanto atteso (27’ st DELLA ROCCA 6 Corsa e fosforo nella fase finale del match. E l’assist per Milos).

ZAPATA 6 Gara di corsa e sacrificio, alle calcagna di Fossati. Quando può prova ad offendere; sul finale di primo tempo serve una bella palla per Aguirre, a inizio ripresa è invece troppo frettoloso nel tiro e spreca un buon contropiede. (19’ st ALHASSAN 6 Fuori da un po’, viene chiamato a dare il suo contributo sulla sinistra nella fase finale del match).

AGUIRRE 6,5 Da solo tiene sotto scacco l’intera difesa cagliaritana. Al 15’ ruba caparbiamente la palla e si lancia in contropiede ma poi sbaglia l’assist per Zapata. Purtroppo il lavoro di grande sacrificio gli fa perdere lucidità sotto porta e si divora due gol (al 26’ e poi al 47’ disturbato da Fossati dopo un bello scambio con Zapata) a tu per tu con Storari. Errori per fortuna non decisivi (40’ st FABINHO SV Il suo rientro in campo rende ancora più dolce la vittoria. Bentornato)

ALL. BISOLI 7,5 Centra la terza vittoria consecutiva, nonostante le 7 pesanti assenze, preparando alla perfezione la partita. Cambia coraggiosamente modulo togliendo un centrocampista per infoltire gli esterni, piazza Zapata su Fossati annullando la fonte di gioco del Cagliari. Si fida dei suoi e chiude la gara con il 4-5-1 (che porta al raddoppio) e in campo la squadra risponde lottando con la sua stessa grinta, con carattere e un’abnegazione che pian piano sta portando i tifosi a sognare di nuovo la clamorosa rimonta playoff. Ora il calendario sembra dare una mano al Grifo (Salernitana in casa e poi trasferta a Lanciano) e di certo Bisoli e i suoi ragazzi faranno di tutto per non sprecare altre occasioni.

 Umbria Televisione s.r.l. Via Monteneri, 37 06129 Perugia  P.IVA:01615980545