Skin ADV

Volta: "Nord da brividi, da qui non mi muovo. E il Grifo non molla i playoff"

Un Massimo Volta a cuore aperto quello che è intervenuto oggi pomeriggio a Umbria Radio raccontando se stesso e parlando del momento del Perugia che non smette di pensare ai playoff: "Dopo la retrocessione di Cesena avevo grande voglia di riscatto - ha esordito il difensore biancorosso - e appena mi ha chiamato il mister e poi conosciuto il presidente a Fiano Romano la trattativa è stata breve e la firma è arrivata praticamente subit. Oltre alla presenza del mister però mi hanno convinto la piazza e il racconto di altri ex compagni che erano stati nel Grifo".

Dall'estate di strada ne è stata fatta tanta, tra alti e bassi continui: "Il mister ha cercato di trasmettere la sua grinta, la sua passione e il grande impegno nel lavoro ma i tanti infortuni ci hanno penalizzato togliendoci equilibrio, dote fondamentale per far bene. Il fondo lo abbiamo già toccato, ora per fortuna siamo in ripresa e vogliamo affrontare queste ultime 10 gare come fossero delle finali. Peccato per il pari con la Salernitana, ci è mancata la cattiveria per chiudere la gara segnando il gol del 2-0 prima che subentrassero stanchezza e acciacchi vari. Playoff? Per scaramanzia dico che non ci andiamo, ma l'obiettivo è quello".

Un pensiero speciale ai tifosi del Grifo: "Sono un appassionato di calcio e quando vedevo il Perugia in tv e il Curi era uno degli stadi in cui sognavo di giocare e non lo dico solo perché ora sono qui. Quando difendi con la Nord alle spalle è una sensazione da brividi, mi dà grande carica". 

 

 

Poi da leader della difesa spende parole di elogio per il giovane Mancini e il nuovo difensore Monaco: "Gianluca lo conosco meglio perché è con noi già dall'estate e ha molta più tecnica di me, credo che avrà un grande futuro. Sasà ha grande fisico e cattiveria, pian piano verrà il suo momento".

Chiusura sul futuro: "Non ho rimpianti per non aver trovato continuità in A, perché preferisco comunque essere protagonista in B che comprimario nella massima serie. Ho comunque avuto la fortuna di giocare insieme a gente fortissima come Brienza o Cassano, dei quali invidiavo la tecnica, o di marcare gente come Ibrahimovic che è uno capace di fare la differenza da solo. Se sarò tentato da eventuali offerte di mercato in estate? Ho un altro anno di contratto con il Grifo e intendo rispettarlo".

 Umbria Televisione s.r.l. Via Monteneri, 37 06129 Perugia  P.IVA:01615980545