Skin ADV

LE PAGELLE - Capolavoro Bisoli, Guberti e Della Rocca da paura. E Fabio è tornato

ROSATI 7 Chiamato in causa due sole volte risponde con altrettante prodezze: al 62' Marilungo si imbuca su una punizione ma in uscita lui gli sbarra la strada negandogli il gol, poi sugli sviluppi del successivo corner si ripete volando per disinnescare un bolide di Bacinovic.

MOLINA 6,5 Preso per fare la mezzala è costretto a giocare ancora in un altro ruolo, ma anche da terzino si dimostra un jolly prezioso e affidabile Diligente in fase difensiva, fa sentire anche la sua spinta sulla destra. E la condizione fisica cresce. 

VOLTA 7 Anticipi perentori e raddoppi a chiudere ogni varco. Altra prova da leader per il gigante della difesa biancorossa, che nel frattempo continua a cercare la rete su calcio da fermo...

ROSSI 6,5 In condizioni precarie stringe i denti. Marilungo è un cliente scomodo, al 36' lo perde di vista facendosi anticipare e per poco l'ex pupillo di Bisoli non punisce. Da lì in poi però non sbagia più niente e al 72' è provvidenziale a salvare in scivolata su Ferrari pronto a colpire a tu per tu con Rosati. (32' st MANCINI SV Reduce dall'esperienza con l'Under 20 di B dà il suo contributo nel finale, senza mai tremare).

SPINAZZOLA 6,5 Dopo alcune settimane di stop si riprende il suo posto da terzino sinistro e non va mai in affanno. Gioca da veterano in un ruolo che è suo solamente da pochi mesi, non è ancora al top ma si fa vedere anche con una grande percussione (52') chiusa con un tiro cross strozzato che per poco non diventa un assist per Fabinho.

RIZZO 7 Nei giorni scorsi aveva dichiarato di sognare la fascia da capitano e Bisoli al Biondi lo accontenta subito. Lui la onora con una prestazione tutta sostanza, che lo vede ripulire un'infiità di palloni e tenere serrati i ranghi ,facendo da collante tra difesa e mediana.

ZEBLI 7 Dopo essere sparito dai radar vi riappare come una luce abbagliante. Fatica forse un po' all'inizio a trovare posizione e misure, ma aumenta pian piano i giri come un diesel e recita un ruolo da protagonista in questo successo. Sempre al posto giusto nel momento giusto, pressa chiunque abbia la palla e spende il fallo sempre in maniera intelligente.

DELLA ROCCA 7,5 Regista avanzato in una sorta di 4-2-3-1, usa sciabola e fioretto e diventa il baricentro mobile della manovra biancorossa. Si scambia continuamente la posizione con Zapata nell'ipnotica girandola di passaggi e scambi di prima che aggira le linee abruzzesi soprattutto nella ripresa. Fosforo, esperienza e presenza fisica: uno dei migliori in campo.

ZAPATA 7 Un po' timido nel primo tempo, quando comunque serve una bella palla ad Aguirre (19'), ma nel secondo si prende la scena mostrando grande personalità. Serpentine ubriacanti e sinistro caldo, entra in tutte le azioni dell'arrembante ripresa e da una sua conclusione ribattuta arriva il gol. Esce stremato nel finale. (40' st MONACO SV Un debutto da brividi nella fase più delicata del match. Contribuisce a difendere i tre punti nei minuti conclusivi, un modo per iniziare a sentirsi parte integrante del gruppo).

GUBERTI 7,5 Un marziano per la cadetteria se si pensa che è stato fermo per più di tre anni. La sua personalità contagia i compagni che lo cercano in continuazione, lui sfodera tutto il suo repertorio fatto di dribbling, finte, cross e tiri. Apre con un insidioso destro a giro (7') e all'11' è decisivo anche in ripiegamento su Marilungo pronto a entrare in area. Ci prova invano in rovesciata (35') e su punizione (53'), da un suo cross nasce l'azione del gol.

AGUIRRE 6,5 Gli è mancato solo il gol in un primo tempo che lo ha visto terrorizzare da solo la retroguardia abruzzese. Un vero tiro al bersaglio quello dell'uruguagio, murato però sempre dai difensori rossoneri. (1' st FABINHO 7 Con un solo allenamento alle spalle non si tira indietro quando Bisoli lo manda a fare la prima punta. Ci prova subito di testa senza centrare il bersaglio, ma quando c'è da spingerla dentro al 73' trova la zampata giusta col sinistro nonostante il precario equilibrio. Fabio è tornato).

ALL. BISOLI 7,5 Un capolavoro. Con la rosa ridotta all'osso si era detto pronto a mettere la mano sul fuoco per una squadra che aveva visto determinata e feroce in allenamento. Ridisegna il Grifo esaltandone le capacità camaleontiche dimostrate soprattutto in trasferta e i suoi ragazzi gli regalano una prestazione fatta a sua immagine e somiglianza, di carattere e personalità, ma stavolta anche di grandissima qualità. Nel finale di gara passa al 3-5-2 per blindare questi tre punti che rilanciano clamorosamente il Perugia nella corsa ai playoff.

 Umbria Televisione s.r.l. Via Monteneri, 37 06129 Perugia  P.IVA:01615980545