Skin ADV

Bisoli si gode il suo Grifo: "Un Perugia di cui essere orgogliosi". E la barba cresce...

E' un Pierpaolo Bisoli orgoglioso quello che si presenta ai microfoni di Umbria Tv dopo la vittoria capolavoro ottenuta dal suo Grifo in emergenza a Lanciano: "Questa partita fa capire che gruppo ho la fortuna di allenare - le parole del tecnico biancorosso -. Come se non bastavano tutte le assenze anche Aguirre a fine primo tempo mi chedeva se stavamo vincendo e se stavamo 2-0. Lì per lì pensavo scherzasse e invece il colpo in testa preso nel finale di primo tempo gli aveva creato problemi e lo abbiamo portato subito all'ospedale".

Eppure il Grifo ha dominato: "Con gli uomini contati abbiamo fatto una grande partita e possiamo dire finalmente di essere salvi e adesso siamo a tre punti dal quinto posto. Vedendo la gara di oggi mi mordo le mani a pensare al passato, dove forse non sono stato propriamente me stesso e ho smesso di cambiare la squadra in continuazione. Forse ci eravamo appiattiti un po' troppo ma per fortuna ho una squadra straordinaria, di cui la società e i tifosi devono essere orgogliosi. Oggi eravamo praticamente in quindici e ringrazio Comotto che viene comunque in panchina con noi e tutti i ragazzi per quanto hanno fatto vedere in campo, alla faccia di chi dice che non giochiamo a calcio. Oggi invece, oltre al solito carattere, abbiamo giocato un grande calcio fatto di qualità e possesso palla e scambi in velocità". 

E intanto la barba cresce: "L'ho detto, finchè non perdiamo non la taglio mi dà fastidio ma spero che cresca ancora tanto...".

 Umbria Televisione s.r.l. Via Monteneri, 37 06129 Perugia  P.IVA:01615980545