Skin ADV

Grifo, Notiziario - Tanti assenti alla ripresa. Bisoli striglia Drolè e insiste sul 4-2-3-1. E Guberti...

Ripresa degli allenamenti con diverse assenze per il Perugia che, reduce dal successo di Lanciano, è tornato oggi a lavorare sul prato del Curi davanti ai propri tifosi. Fermi ai box per problemi fisici Belmonte (varicella), Rossi (sceso già in campo al Biondi tre giorni fa con un’infiammazione al tendine), Mancini (affaticato, è poi entrato in campo per seguire un programma specifico) e Guberti, quest’ultima l’assenza che preoccupa di più staff e tifosi.

ALLARME GUBERTI? - Da capire infatti se per l’ex di Toro, Samp e Roma si tratta solo di un affaticamento dopo aver giocato tutti i 90’ in Abruzzo dopo una lunga inattività o se il problema è più serio e lo costringerà a stare fuori nella gara con’Ascoli, in cui sarebbe tra l’altro un grande ex: più tardi seguiranno aggiornamenti. Erano assenti poi anche il regista bosniaco Prcic e il secondo portiere ceco Zima, impegnati con le rispettive nazionali e che dovrebbero rientrare a Perugia domani.

BISOLI AVANTI COL 4-2-3-1 - Hanno invece lavorato a parte i centravanti Bianchi e Ardemagni, poi Fabinho, Del Prete e Parigini, che è stato poi raggiunto da Drolé che è stato redarguito duramente da Bisoli durante le esercitazioni tattiche e spedito a fare differenziato. Per il resto il tecnico ha insistito sul 4-2-3-1 di Lanciano con Milos (di rientro dalla squalifica) come terzino destro, dall’altra parte Spinazzola e Volta-Monaco; in mediana Rizzo e Zebli dietro a Zapata, Della Rocca e Molina con Aguirre centravanti.

 Umbria Televisione s.r.l. Via Monteneri, 37 06129 Perugia  P.IVA:01615980545