Skin ADV

Bisoli: Grifo, stavolta non puoi sbagliare. Battiamo l'Ascoli e poi...

Domani al Curi arriva il malandato Ascoli e il Grifo non ha intenzione di fermarsi, per continuare a raccogliere punti nella sua rincorsa ai playoff. "Siamo in 18 - ha detto il tecnico biancoroso Pierpaolo Bisoli alla vigilia -. Recuperiamo Milos poi Bianchi e Ardemagni che rispettivamente con due e un allenamento solo alle spalle ci daranno comunque una mano, ma non ho convocato Guberti e Rossi. Ai ragazzi comunque ho detto di stare tranquilli perché siamo in un buon momento nonostante la perenne emergenza, stavolta in difesa, e abbiamo fatto qualcosa anche per migliorare il nostro fraseggio. Se un pareggio non precluderebbe la rincorsa ai playoff ma per noi è fondamentale vincere domani e faremo di tutto per riuscirci".

Si entra poi nel discorso tattico: "Contro l'Ascoli sarà durissima ma come in Abruzzo sono certo che il Perugia sfodererà una grande prestazione. Ora che siamo salvi vogliamo cullare un grande sogno e con l'aiuto dei nostri tifosi ma dovremo stare molto attenti ai marchigiani, che giocheranno di rimessa per metterci in difficoltà e al di là della classifica hanno un'ottima rosa che si è poi ritrovata imprlagata nella zona calda e no ne riesce ad uscire mentre noi siamo stati bravi a farlo. Dovremo essere cattivi sotto porta per sfruttare le occasioni e non lasciare campo aperto a Cacia, poi essere bravi a rifiatare e a farli. Abbiamo provato diverse soluzioni, una delle quali senza attaccanti esterni anche perché non ne abbiamo più".

Chiusura su alcuni singoli e sulle aspettarive per il finale di stagione: "Prcic? In Nazionale non ha giocato l'ultima partita ed è stato tre giorni fermo e questo secondo me non è un bene. Domani mi dovrà far vedere che questa prestigiosa chiamata non gli ha fatto perdere lucidità e la capacità di giocare semplice, di giocare per il Grifo insomma. Zapata? È cresciuto molto dopo le difficoltà tipiche di in giovane al primo vero campionato professionistico. Fabinho? Sabato scorso è staro un eroe a giocare un tempo intero, ma ancora poca autonomia nelle gambe perché si allena in gruppo solo dal giovedì. Monaco? Nel finale a Lanciano ha assaggiato la Serie B ma è ancora presto per farlo debuttare da titolare in una gara tanto delicata, anche perché in difesa a differenza di altri reparti ogni errore puo' essere fatale. Prendiamoci questi tre punti e se poi la fortuna ci darà una mano e recuperemo qualcuno degli otto giocatori che ancora nell'allenamento di oggi erano fuori, ci divertiremo...".

 Umbria Televisione s.r.l. Via Monteneri, 37 06129 Perugia  P.IVA:01615980545