Skin ADV

Grifo, Notiziario - Dopo Volta anche Spina e Prcic con la febbre, Gube c'è. Si torna al 4-2-3-1?

Si accende una nuova spia di allarme in casa Perugia, con Pierpaolo Bisoli che stava iniziando a recuperare qualche infortunato in vista della sfida di lunedì sera a Brescia e ora rischia invece di perdere altre pedine a causa di una febbre che dopo Volta (assente già mercoledì) ha messo ieri ko anche Spinazzola e Prcic mentre si è rivisto in gruppo Della Rocca che dopo la ripresa di martedì aveva saltato l’allenamento del giorno dopo perché era in permesso per motivi personali.

GUBE IN GRUPPO - Di tempo per recuperare comunque, a quattro giorni dal match del “Rigamonti”, ce n’è ancora abbastanza e in Lombardia l'allenatore biancorosso ritroverà anche Guberti, che dopo aver forzato la corsa solitaria mercoledì ieri è tornato a lavorare con i compagni così come Belmonte e Fabinho (quest'ultimo da utilizzare probabilmente di nuovo in corso d'opera). Se l’esterno è però pronto a riprendersi il suo posto sulla fascia sinistra (con il recuperato Drolè pronto a entrare in corsa), il difensore pare ancora un po’ indietro di condizione e al momento, con Volta messo appunto ko dalla febbre, l’unico certo di un posto sembra il giovane Mancini ma occhio a Monaco che sogna il debutto da titolare con la maglia del Grifo. A destra intanto è tornato Molina, visto che Del Prete dopo essere rientrato in gruppo alla ripresa ieri ha di nuovo lavorato a parte come Rossi e Parigini, mentre nel ruolo di terzino sinistro Bisoli ha continuato a provare Milos.

BISOLI RIPENSA AL 4-2-3-1 DA “CORSARI” - Qualche novità rispetto all’ultima gara persa al Curi con l’Ascoli potrebbe vedersi a centrocampo, con Bisoli che potrebbe di nuovo abbandonare la linea a tre per schierare due mediani e tre trequartisti dietro al centravanti. Senza Prcic ieri è stato Rizzo ad affiancare Zebli nelle prove tattiche, con Guberti a sinistra e Della Rocca e Aguirre (in pole su Zapata) a scambiarsi la posizione dietro a Bianchi che al momento pare favorito su Ardemagni. Si tornerebbe così a quel 4-2-3-1 che ha portato ai successi di Cagliari e Lanciano.

AKTAOU SE NE VA: E’ UN ARRIVEDERCI? – Out per infortunio muscolare Taddei, ultima nota infine per il terzino sinistro Fahd Aktaou, olandese di origine marocchina classe '93 con caratteristiche adatte per fare anche il centrale mancino in una difesa a tre. Svincolato, oggi finirà il suo periodo di prova con il Perugia che potrebbe valutarne il tesseramento nella prossima stagione, considerato che in questi giorni il calciatore ha destato una buona impressione sia nel tecnico che nella dirigenza biancorossa.

 Umbria Televisione s.r.l. Via Monteneri, 37 06129 Perugia  P.IVA:01615980545