Skin ADV

Bisoli: "Il Perugia strameritava di vincere, la gara era finita. E io non mollo..."

La beffa del pareggio subito a Brescia a tempo scaduto non spegne l’orgoglio di Pierpaolo Bisoli, che dopo il 2-2 del Rigamonti fa comunque i complimenti al suo Perugia: “Io non do l’addio ai sogni di gloria perché ci sono ancora 21 punti a disposizione e sono tantissimi - dice il tecnico biancorosso su Umbria Tv - . Siamo stati sfortunati ma anche molto ingenui, ma sono comunque orgoglioso di come i ragazzi hanno preparato e poi interpretato la gara. Rosati non ha praticamente fatto una parata ed è anche normale concedere almeno qualche cross a un Brescia che qui aveva battuto Cagliari e Crotone, secondo me strameritavamo di vincere e ci eravamo riusciti perché la gara era finita e da regolamento dopo il recupero si può tirare solo un rigore. Un errore che ci ha fatto perdere concentrazione ma prima dell’angolo c’era anche un fallo su Belmonte. La squadra ha dimostrato di essere comunque un grande gruppo in cui Belmonte e Spinazzola hanno stretto i denti e oggi hanno spiccato due giovani come Mancini e Zebli, quest’ultimo superlativo e patrimonio del club, e ho qualche rimpianto perché penso che senza tutti i problemi che abbiamo avuto potevamo parlare di altro. Il futuro? Ora non ci penso: ci sono 7 gare da affrontare al massimo”.

 Umbria Televisione s.r.l. Via Monteneri, 37 06129 Perugia  P.IVA:01615980545