Skin ADV

Bisoli amaro: "Toppata la prestazione. Drolé non può giocare? Volevo dire che..."

Pierpaolo Bisoli è amareggiato ai microfoni di Umbria Tv dopo il ko del suo Perugia a Modena: "Sono arrabbiato perché questa era una gara da tenere viva fino alla fine - ha detto il tecnico biancorosso - e quache risultato sorprendente dagli altri campi ci avrebbe dato una mano. Questi ragazzi hanno fatto grandi cose ma poi purtroppo non riusciamo a fare mai il salto di qualità. In questo finale di stagione verranno premiate le squadre che giocheranno con il coltello tra i denti, cosa che stasera noi non abbiamo fatto. Il Modena, oltre ad avere giocatori importanti come Granoche, Belingheri o Bentivoglio, hanno giocato con ferocia. Se mi sento tradito? No, avevamo preparato bene il match ma nel calcio queste cose succedono".

All'allenatore vengono poi "contestati" i rientri da titolari di Bianchi e Drolé apparsi fuori forma: "Rifarei le stesse scelte perché altrimenti è inutile avere 20 calciatori se non si mettono dentro in un turno infrasettimanale dopo due gare tirate. Le partite poi si vincono da squadra e non con i singoli noi invece abbiamo forse per la prima volta toppato la prestazione ed è giusto che i tifosi ci abbiano fischiato, anche se i ragazzi pur se in maniera sconclusionata hanno dato tutto quello che avevano. Ora comunque restano cinque gare da onorare per chiudere con dignità. Ora andiamo a Novara per tenere viva qualche speranza per poi fare il massimo e a maggio si tireranno le somme".

Bisoli spiega poi cosa intendeva con la frase rivolta a Drolè dopo il fallo da rigore ("Non può giocare" il labiale carpito dalle immagini di Sky): "Drolè non può giocare? Intendevo dire che non è ancora in condizione, non mentalmente pronto dopo l'infortunio. Non volevo dire che non può giocare a calcio. Anche Zebli ha avuto difficoltà e si è ripreso, evidentemente a lui ci vuole di più ma la colpa è mia che l'ho fatto giocare quando ancora non era pronto". Infine il messaggio di Santopadre al termine del match: "Il presidente - chiude Bisoli - era ovviamente dispiaciuto ma mi ha detto di non mollare e di affrontare al massimo queste ultime cinque partite".

 Umbria Televisione s.r.l. Via Monteneri, 37 06129 Perugia  P.IVA:01615980545