Skin ADV

IL PUNTO - Post Novara, processo ai cambi di Bisoli. Ma il tecnico...

Ancora un' occasione persa, come tante in questa stagione. Il Perugia a Novara conquista solo un punto  sprecandone due nel finale .

Ma il gol era nell'aria perche il Novara era nella meta campo del Perugia, rimasto troppo schiacciato e incapace di ripartire come avrebbe voluto

La squadra di Bisoli ha giocato molto bene nel primo tempo,  fino a quando è stata in grado di fare gioco  perche sorretta dalla tenuta atletica del suo uomo migliore, vale a dire Guberti che al 15  l'ha sparata all'incrocio di pali con un destro di prima intenzione.

Il Perugia ha dominato la prima frazione: Belmonte di testa ha sfiorato il raddoppio su azione da corner, poi Guberti sempre di testa ha raccolto un cross di Del Prete e fatto venire i brividi a Da Costa.

Il Novara ha subito il ritmo dei grifoni, ma in attacco ha qualità, soprattutto in Gonzalez  che prima si è costruito da solo una palla gol sparata alta a tu per tu con Rosati, al 34 poi si è fatto trovare pronto a insaccare da due passi sfruttando un involontario e decisivo assist di Fabinho.

Ma la squadra di Bisoli non si è scomposta ed ha subito reagito  colpendo un palo con lo stesso Fabinho mentre sulla ribattuta Ardemagni ha clamorosamente scirgolato  di sinistro da ottima posizione.

Il brasiliano  è stato tra i più ispirati  ed al 38' non è riuscito a centrare lo specchio con un sinistro velenoso dal limite mentre Aguirre  ha chiamato Da  Costa ad un altro diffiicile intervento nel finale di tempo

La ripresa è stata tutta un'altra musica, soprattutto perche Guberti ha iniziato ad entrare in riserva e lo stesso è accaduto  a Fabinho. Il Novara invece aveva tutti i giocatori in grado di reggere i 90 minuti, anche se la prima occasione del secondo tempo è coincisa con il nuovo vantaggio biancorosso firmato da Aguirre pronto a raccogliere di testa un perfetto cross da destra di Fabinho.

Il Novara ha scaraventato nella mischia  l'artiglieria pesante, Bisoli ha risposto rinunciando  ad uno stremato Guberti per inserire Milos, nel finale anche Prcic si è messo in mediana in luogo di Fabinho (anche lui stremato). I cambi, studiati per compattare la squadra in fase difensiva, hanno dato  piu campo al Novara e gli ultimi dieci minuti sono stati un assedio. Evacuo ha colpito una traversa, poi lo stesso Evacuo ha trovato  il pareggio bruciando Milos ( dormita anche sul  cross di Lanzafame ) a pochi secondi dal 90.

Bisoli avrebbe potuto rischiare di tenendo in campo i due esterni, che però non ne avevano piu. Avrebbe potuto proporre Parigini per cercare qualche ripartenza, ma il torinista è ancora a corto di condizione.

Scarne alternative ai titolari e anche un pizzico di sfortuna hanno costretto il tecnico a cambiare modulo e atteggiamento. Ma questa partita verra ricordata per altre storie e per due cambi obbligati che la stragrande maggioranza non avrà condiviso e condannati dai fatti.

Questo è il calcio.

 Umbria Televisione s.r.l. Via Monteneri, 37 06129 Perugia  P.IVA:01615980545