Skin ADV

Bisoli: "Contro il Bari voglio vincere, aspettatevi sorprese..."

Archiviare la delusione di Novara e cercare di superare il lanciatissimo Bari del grande ex Camplone per dare una gioia ai tifosi del Curi  e lasciare aperta una piccola fiammella di speranza per i playoff. Questo quello che ha chiesto Pierpaolo Bisoli al suo Grifo nella conferenza della vigilia: "Rispetto all'ultima trasferta ci mancheranno Rizzo che è squalificato, Del Prete per affaticamento e Bianchi per il solito problema alla caviglia. Ritroveremo però Drolé che rientra dalla squalifica, mentre Parigini è ancora indietro nella condizione ma gli ho detto di tenersi pronto per l'ultima mezzora perché nel finale per noi può essere un'arma importante. Purtroppo però sono diversi quelli che non hanno i 90' sulle gambe, e penso a Guberti e Fabinho, e questo condiziona anche la gestione dei cambi. Non aver avuto questi due praticamente per tutto l'anno sarà uno dei miei più grandi rimpianti".

Un piccolo flashback sulla gara del Piola: "A Novara c'è stata l'ennesima beffa di questa tormentata stagione, anche se nei finali abbiamo perso 12 punti e dunque sotto questo aspetto ci sono cose da migliorare. Perché mi sono arrabbiato con Milos sul gol del 2-2? È vero che c'è stata una concatenazione di errori ma lui sia a Vicenza e a Novara è caduto nello stesso errore, e anche a Crotone servirono due miracoli di Rosati. Ora però pensiamo al presente cercheremo di rifarci contro questa corazzata del Bari, perché finché l'aritmetica non ci condanna dobbiamo provarci e poi non dobbiamo mollare in queste quattro gare per rispetto della società e dei tifosi che mi hanno sempre sostenuto".

Poi la sfida a distanza con il suo predecessore: "Le sue critiche prima della gara di Pescara nelle vesti di commentatore Sky? Intanto penso di non dover dimostrare niente a Camplone né ad alcun altro che alla fine qualcosina ho fatto nella mia carriera. Per quanto mi riguarda preferisco non commentare il lavoro dei colleghi e anche per questo in passato ho rifiutato anche tanti soldi quando mi avevano cercato per fare il commentatore".

Infine qualche indizio sulla formazione e sulla tattica: "Un ritorno alla mediana a tre? No, perché ora con il recupero di qualche esterno questo modulo è secondo me quello più funzionale a questa rosa. Al posto di Rizzo giocherà Prcic mentre per il resto farò giocare solo chi ho visto davvero convinto, a costo di scontentare qualcuno. Darò una chance a qualcuno a cui ho tolto qualcosa ultimamente, vedrete qualche sorpresa con Belmonte magari terzino destro. Dovremo essere bravi a chiudere tutti gli spazi e a giocare con grande velocità come secondo me abbiamo fatto con Avellino e a Novara, non a Modena invece dove abbiamo toppato la prestazione e soprattutto per colpa mia".

 Umbria Televisione s.r.l. Via Monteneri, 37 06129 Perugia  P.IVA:01615980545