Skin ADV

Santopadre querela Stefano Vinti, polemica per frase detta in tv

"Quello che mi ha più impressionato e che quando ero ragazzo io e le cose non andavano bene in Curva Nord c'era un grido: "Assedio e via si partiva dal Santa Giuliana e al Curi,  assedio. E li bisognava far capire all'allenatore del Perugia, alla società, ai giocatori che i tifosi non erano affatto soddisfatti. Adesso, in una città che si è sviluppata, che la sua storia, che è stata quella che si faceva a sassate qui, questo è sicuro. Le manifestazioni per le sconfitte non l'abbiamo ma fatte ma sarà un esperienza che vivremo anche questa.." .

Frasi, pronunciate dall'ex assessore regionale Stefano Vinti in una trasmissione televisiva locale che non sono piaciute al Perugia ed a Santopadre che ha deciso di querelare Vinti dando mandato allo studio Calvieri. Nella nota si legge che Santopadre "si dissocia in modo assoluto da frasi che incitano alla violenza contro questa società (usati termini d'istigazione come "assedio" e "sassate" contro noi stessi). Si dissocia altresì dagli ospiti presenti durante la trasmissione in quanto non si sono opposti a quelle dichiarazioni. 

La nota prosegue: "Solitamente determinati atteggiamenti, all'interno dello stadio, sarebbero puniti con i Daspo e ci auguriamo che le autorità competenti diano attenzione alle frasi e alle cose dette e riescano a prendere provvedimenti contro determinati personaggi , scrive ancora la nota apparsa sul sito ufficiale. Credo sia doveroso da parte di questa persona - conclude Santopadre -scusarsi pubblicamente non solo dinanzi alla propria città, di cui ne è stato un'importante rappresentante, ma di fronte a tutti quei giovani che vedono lo sport come modello da seguire.

Vedremo se a stretto giro di posta arriverà la replica di Stefano Vinti, che sicuramente avrà voluto dare un tono forse eccessivamente colorito alle sue dichiarazioni e crediamo non per incitare alla violenza.

 Umbria Televisione s.r.l. Via Monteneri, 37 06129 Perugia  P.IVA:01615980545