Skin ADV

Boban Kovac: "Dobbiamo morire in campo, chiedo ai miei orgoglio"

Ecco le parole di Boban Kovac in conferenza stampa: "Sicuramenre c'è l'amaro in bocca per come è andata ieri sera. Potevamo fare qualcosa di più,  soprattutto sul piano dell'aggressività. Il quarto set è un rimpianto perché avremmo potuto fare male a Modena anche in previsione di gara 3. Il muro dell'ultimo punto ci ha tagliato le gambe, quella palla è passata senza opposizione. Di positivo c'è che non sono stati così superiori in battuta. Purtroppo in fase di attacco e contrattacco (39%) non siamo stati all'altezza. Adesso devo trasmettere ai miei giocatori che siamo in finale: è vero che giochiamo in trasferta e loro staranno preparando la festa, ma noi dobbiamo tirare fuori l'orgoglio e sfruttare ogni loro incertezza. Giochiamo contro una squadra che batte benissimo con 5 battitori, ma rispetto alla prima partita abbiamo sofferto meno. Dobbiamo ricevere meglio e battere ancora meglio. Ogni giorno sono con questi ragazzi: siamo andati avanti con Russell, che al suo primo anno in Italia ha dimostrato di poter diventare un grande giocatore permettendoci di recuperare un set quasi perso.

Pochi primi tempi? Ieri è andata così, c'è anche la bravura del nostro avversario. Se abbiamo fatto molte "pipe" è perché forse il centrale di Modena ci ha costretto a giocare così, pur facendolo molto bene. Abbiamo davanti a noi una cosa molto difficile, ma perché non crederci? Il volley può essere pieno di sorprese. Dobbiamo morire in campo... Da chi vorrei qualcosa in più? Da tutti voglio di più da tutti, voglio che siamo la squadra. Secondo me ieri questa cosa è un po mancata.

 Umbria Televisione s.r.l. Via Monteneri, 37 06129 Perugia  P.IVA:01615980545