Skin ADV

Perugia-Spal 1-0, la cronaca del match

di Moreno Castellani

Conquista la sua vittoria il Perugia al Curi contro la paricategoria Spal, grazie ad una conclusione velenosa di Gubertì in apertura e  costruisce su questo il successo. La sensazione anche stavolta è di squadra solida, anche se per la brillantezza e la cattiveria bisognerà attendere. Le conclusioni in porta però aumentano rispetto a sabato mentre i pericoli diminuiscono. Vero che la Spal appare meno accreditata del Carpi, ma in questo momento certe gare aiutano la convinzione e la sicurezza.

Al momento dell'ingresso in campo Bucchi stupisce tutti. Il modulo innanzitutto che è il 4-3-3 che manterrà anche nella ripresa. E poi alcuni interpreti, dietro si rivede Alhassan a sinistra con Volta e Belmonte centrali. A destra un Imparato molto convincente. In mezzo esce dai radar Brighi neanche convocato, Ricci è il regista con Zebli e Joss ai lati. Davanti la punta è Di Carmine, assistito da Guberti e Bonaiuto che si invertono a volte di fascia.

E Guberti apre subito la partita al 5' con un tiro ad incrociare basso e teso che incoccia stinchi e glutei (di Di Carmine) per finire nel sacco. È il 5' minuto appena ed il Perugia è in vantaggio. Ed al 10' per poco raddoppia ancora con Guberti, (in ascesa la sua prestazione) che tenta la rasoiata velenosa centrale dopo un cambio di fronte da destra. Branduani si salva coi piedi.

Qualche tentativo spallino verso il quarto d'ora che provoca paura ma non tiri ed al 32' si rivede lo schema Del Prete Ardemagni dalla fascia al centro. Imparato crossa e Di Carmine chiude di testa a un soffio dal palo. Finisce così il tempo 1-0 col Perugia meritatamente in v antaggio.

La ripresa ricorda a tutti che è agosto, Bianchi rileva Di Carmine e Chiosa Alhassan, ma per il resto è il festival dei raģazzini, ed in questo, Semplici, con la sua Spal si allinea subito. Un pericolo al quartod'ora con una palla persa fra trequarti e difesa che libera Shiavon clamorosamente per via centrale, ma Rosati gli piomba addosso ed il ferrarese la mette fuori. 

Nell'occasione anche Monaco e Mancini entrati a fare i baluardi di mezzo palesano una incertezza da disabitudine al lavoro di coppia. Bucchi respira aria di vittoria e tiene Rosati fra i pali. Finisce così, Perugia 1 Spal 0.

 Umbria Televisione s.r.l. Via Monteneri, 37 06129 Perugia  P.IVA:01615980545