Skin ADV

Rolando Bianchi, una doppietta per rinascere. E adesso?

 

 

 

(FOTO DI LORIS CERQUIGLINI)

Una notte magica, attesa quasi 6 mesi , da quel gol realizzato a Crotone che fece sofnare i tifosi e permise al Grifo di realizzare una delle vittorie piu belle dell'era Pierpaolo Bisoli. Tanto e' passato da quel giorno e tante cose sono successe a Rolandinho nella sua pur breve esperienza perugina.

Ed ora cosa accadrà dopo la doppietta di ieri sera al Carpi?
Finito sul mercato da separato in casa a Bianchi è bastato un quarto d'ora per dimostrare il suo indiscutibe fiuto del gol e smentire chi pensava che la sua carriera fosse ai titoli di coda. 

La frattura sembra difficilmente sanabile, a Bianchi non sono piaciuti modi e tempi delle decisioni del club, arrivate il 5 agosto con una scarna telefonata fatta al fratello procuratore. Il club non è rimasto soddisfatto dell'atteggiamento del calciatore, si vocifera  poco propenso a stringere i denti nel lungo periodo dell'infortunio e un po indolente nelle prime amichevoli estive. 

Il popolo del Grifo non sembra avere dubbi però: il bomber è stato applaudito all'ingresso in campo delle squadre (è stato il primo ad entrare  prima della partita ed in perfetta solitudine) , lo ha accolto con un ovazione al momento del cambio con Imparato e poi è letteralmente esploso ai due gol e, ciliegina finale, gli ha riservato il coro personalizzato della Curva Nord. Sarà  forse per quella chioma che ricorda tanto Marco Negri o forse per la sensazione che prima o poi il Rolando Bianchi visto a Torino sarebbe tornato protagonista anche con la maglia del Grifo. 

Il pubblico ha espresso dunque la sua preferenza, ma ora la parola passa a società.
Se Bianchi sara messo da parte sarà  perché  Santopadre  Goretti e Pizzimenti hanno una carta piu forte da mettere nel tavolo e  da servire a Bucchi, che ha visto decollare il gioco della squadra con un vero attaccante in campo. In caso contrario la punta tanto invocata potrebbe essere proprio Bianchi, che ha ricominciato a scrivere la sua  storia perugina, fino a ieri un po' anonima.

Cederlo senza un grande sostituto potrebbe essere una scelta insidiosa dopo la gara di ieri, ma i dirigenti del Grifo sono pagati per vedere piu avanti di quanto non facciano i tifosi egli addetti ai lavori, piu facili ad esaltarsi per una storia e una doppietta, pur bellissima, di piena estate.






 Umbria Televisione s.r.l. Via Monteneri, 37 06129 Perugia  P.IVA:01615980545