Skin ADV

Perugia-Bari, le pagelle: Grifo double-face, bene la difesa

 

 

ROSATI 6 Serata abbastanza tranquilla per langran parte del match. Al 35' si distende per respinge un missile terra-aria sganciato dalla lunga distanza col collo esterno da Cassani, per il resto il baricentro molto alto della squadra lo costringe spesso ad uscire coi piedi dall'area di rigore ma si disimpegna sempre senza affanno. Capitola solo su rigore.

DEL PRETE 6 In avvio dà spettacolo con le sue discese e numeri d'alta scuola. All'inizio del secondo tempo cerca invano l'eurogol con una coraggiosa volée di destro che avrebbe fatto venire giù la Nord, poi cala alla distanza e nel finale si immola per evitare il gol sul tiro di Castrovilli, concedendo però il rigore e rimediando un rosso che lo costringerà ai box nella prossima trasferta di Brescia.

VOLTA 6,5 Dopo il daspo che ha colpito i familiari di Maniero per una rissa sulla tribuna del San Nicola, il "conte Max" nega invece al centravanti dei pugliesi il minimo spazio per rendersi pericoloso. È l'anta destra del portone blindato, completato da Belmonte, a protezione di Rosati. Negli ultimi istanti si improvvisa centravanti ma il massimo che rimedia è un giallo in un accenno di rissa a cui partecipa anche Rosati spintosi disperatamente in area avversaria.

BELMONTE 6,5 Come la carta insetticida si appiccica alla "zanzara" De Luca, impossibilitato così a pungere e reso completamente inoffensivo. Mestiere, lettura perfetta delle situazioni e concentrazione: una prova da applausi.

CHIOSA 5,5 Mette la museruola all'ex ternano Furlan, ma sulla sinistra manca la sua spinta. E nel finale butta la palla ingenuamente la palla fuori concedendo il fallo laterale da cui nasce l'azione che porta al rigore per il Bari.

BRIGHI 6 Al debutto in campionato, la sua personalità conferisce sicurezza a una mediana in cui stasera risulta il più lucido. Nel primo tempo (15') cerca anche la via del gol con un bell'inserimento su imbucata di Ricci, ma la conclusione è da dimenticare.  Nella ripresa Lotta e combatte e al 60' si becca anche l'ammonizione. (dal 71' ZEBLI 6 La sua freschezza e la sua sagacia tattica ridanno un po' di vigore a un Grifo in fase calante, ma non basta).

RICCI 6 Qualche errore di troppo ma un prezioso lavoro da mettonomo per l'ex Pisa. In avvio di ripresa costringe Micai a una difficile parata con un destro di prima intenzione a conclusione di una furibonda mischia in area barese.

DEZI 6 Meno brillante rispetto alla gara di Cesena, ci prova subito (5') con un pallonetto alto di poco. Dei tre centrocampisti è quello col raggio di azione più avanzato, ma si illumina a sprazzi e anche nella ripresa la mira non è quella dei giorni migliori.

ZAPATA 5,5 Si adatta nel ruolo di esterno pur non avendone il giallo prima dell'intervallo. Al 75' serpentina in area che semina il panico ma porta in dote solamente un corner poi non sfruttato a dovere. (dall'86' DA SILVA 5,5 L'esordio in biancorosso sarebbe stato da favola se al 90', sul risultato ancora fermo sullo 0-0, la sua botta dall'altezza del dischetto fosse stata meno centrale. E subito dopp incespica sprecando un'altra chance incespicando sul pallone al momento di ripartire).

BIANCHI 6 Il bomber pare tirato a lucido e in grande forma, ma viene servito poco e male dagli esterni come già accaduto a Cesena. Lui comunque non si abbatte, applaude i compagni anche dopo gli errori e si sacrifica con sponde e aperture in cui mostra comunque tutte la sua tecnica e il suo coinvolgimento nel progetto e nel gruppo. Bucchi ci rinuncia forse troppo presto. (dal 66' DI CARMINE 5,5 Entra quando la squadra è in calo e non riesce ad incidere.

BUONAIUTO 6,5 Chiamato in causa in extremis per il forfait di Guberti nel riscaldamento, il "soldatino" di Bucchi risponde presente e trasloca a sinistra. A volte si innamora troppo del pallone, ma è l'unico grifone che riesce a rendersi davvero pericoloso, sfiora il gol di testa al 21' su cross di Chiosa e poco dopo (23') con un delizioso destro a giro a fil di palo. Nella ripresa è ancora lui a mettere in difficoltà Micai (66') con un velenoso rasoterra di sinistro.

ALL. BUCCHI 6 La squadra gioca un gran primo tempo, in cui conferma tutto quanto di buono visto nelle prime uscite. L'autonomia non è però ancora sufficiente per i 90' e nella ripresa il calo è vistoso. E nel finale, con i suoi sulle gambe, non riesce a incidere dalla panchina.

 Umbria Televisione s.r.l. Via Monteneri, 37 06129 Perugia  P.IVA:01615980545