Skin ADV

Daniele Barone (Sky): Grifo mi piace, idee Bucchi destinate ad affermarsi. Pochi punti perche...(FOTO)

Daniele Barone è l'esperto della Serie B ed uno dei telecronisti di punta della squadra di SkySport. Lo abbiamo intervistato sul momento del Grifo

 Perugia quart'ultimo, tanti complimenti ma pochi punti. Cosa ne pensa?

 "Mi sembrava che il Perugia fosse la squadra che in quelle prime giornata esprimesse il calcio migliore. Seppur con dei limiti, però era la squadra nuova in questo campionato, come Pescara e Crotone che l'anno scorso  hanno proposto gioco e risultati. E sono ancora della stessa opinione perché molto altro non ho visto in queste prime giornate: che raccolga pochi punti può essere la conseguenza che la squadra è in parte rinnovata,  con un allenatore giovane e quindi  con dei limiti o di esperienza e soprattutto che deve conoscersi un pò di più. Lo stesso gioco di Cristian, essendo propositivo e dispendioso, a volte si espone a prendere gol. Però, dipendesse da me, continuerei ad avere grande fiducia e ottimismo perche mi sembra che Bucchi sia un ragazzo con le idee molto chiare, a me piace molto e credo che alla lunga la sua idea possa affermarsi. Poi non sò se il Perugia vincerà il campionato e che tipo di classifica avrà a giugno, però progetti cosi credo che vadano salvaguardati e sostenuti" 

Qualcuno  sostiene che il Perugia sia carente in attacco  e che la difesa, abituata a giocare più bassa con Bisoli, sia piu vulnerabile

"Come dicevo prima il Perugia è una squadra che sta provando a fare un calcio nuovo e diverso rispetto a quello dell'anno scorso e quindi deve imparare a fare questo calcio perché alcuni di questi interpreti, soprattutto in difesa, sono gli stessi. Questo significa che certe  volte le novità vengono assorbite subito, altre ci vuole un pò di più. Però sicuramente c'è un cambio tattico e di mentalità evidente".

Perche segna poco rispetto al gioco profuso? 

"Prima  parlavo di squadre dello scorso campionato hanno proposto un calcio nuovo  e fra queste  ho citato il Pescara, che creava moltissimo e finalizzava tanto perche in attacco aveva quell' "alieno" di Lapadula. Faccio di nuovo l'esempio del Pescara perche adesso in Serie A si dice più o meno la stessa cosa: che gioca un  bel calcio, che si muove e crea tanto, ma che dietro concede e  davanti sta segnando poco rispetto a quello che produce. Sono purtroppo i limiti di quelle squadre che hanno questo tipo di idea di calcio: se davanti, nonostante l'idea sia efficace e bella non hai chi finalizza, allora ti restano all'inizio gli applausi, pochi  punti e poi cominciano i mugugni. Io credo che  il paragone ci possa stare, con i distinguo del caso. Però ottimismo: perche il Grifo è una squadra che gioca un certo tipo  di calcio alla fine una via la troverà. Vedrete che arriveranno più attenzione e concentrazione, qualche golletto in piu  e con un pò di fortuna le cose si sistemeranno. A me il Grifo è piaciuto da subito, il progetto deve essere tifato e non  osteggiato". 

Le  riflessioni di Daniele Barone su quanto accaduto in Perugia-Ternana?  

" Bello, bellissimo. Purtroppo la morte  ha fatto ammainare certe bandiere e certi campanilismi che a volte sono  un po' meno belle da sventolare. In ogni caso è stato bellissimo che  in una partita come quella sia successo quello che è successo.Mi piacerebbe che questa positivita ci fosse anche  in altri momenti e situazioni".

 Umbria Televisione s.r.l. Via Monteneri, 37 06129 Perugia  P.IVA:01615980545