Skin ADV

IL PUNTO: Il Grifo dopo Chiavari e le scelte di Bucchi

 

 

L'incidente di Chiavari era uno di quelli che il Perugia avrebbe dovuto francamente evitare. È vero che il progetto Bucchi è solo all'inizio, ma perdere a Chiavari contro una squadra ampiamente alla portata del Perugia ha dato una scossa negativa a tutto l'ambiente che si aspettava da Entella e Spal due i punti necessari per sistemare la classifica in vista della delicata trasferta di Frosinone. Sul banco degli imputati è salito per la prima volta Cristian Bucchi perché ai più è apparsa eccessiva la rotazione dei giocatori impiegati rispetto ai presunti undici titolare. Ci sono partite che il Perugia dovrebbe assolutamente giocare con i suoi uomini migliori per ottenere il massimo, e martedì forse era una di queste.

Scendendo però nei particolari la sfida in Liguria ha detto però che oltre alla buona prestazione dei nuovi (Nicastro su tutti) sono stati gli errori dei singoli a incidere sull'esito del match. La marcatura di Di Chiara che è stato sovrastato da Ceccarelli sul primo gol, l'erroraccio di Volta sul secondo. Più pesante senza dubbio il secondo, perché commesso da un giocatore affidabile come l'ex cesenate. Volta però si sta adattando al nuovo modo di difendere imposto dal tecnico, che vuole una linea sempre alta e, come nel caso in questione, quasi all'altezza del centrocampo e forse anche lui ha bisogno di un periodo più lungo di adattamento.

Altre questioni: la sfida contro l'Entella ha confermato che Guberti è devastante solo quando la squadra è nella metà campo avversaria e cala a partita in corso e che su Nicastro si può lavorare ancora molto  essendo un giocatore che attacca la profondità anche da esterno (qualità che invece gli altri esterni non hanno),  mentre da prima punta sembra avere caratteristiche diverse da Bianchi e Di Carmine e forse più consone per il 4-3-3.

Valutazioni che Bucchi avrà sicuramente messo sul suontaccuino.

 Umbria Televisione s.r.l. Via Monteneri, 37 06129 Perugia  P.IVA:01615980545