Skin ADV

Bucchi ad UmbriaTv: 4-3-3 la nostra casa, con Santopadre...(FOTO CERQUIGLINI)

 

 

Bucchi arriva ad UmbriaTv col sorriso stampato sul volto:
Stasera contavano solo i tre punti e ottenere la vittoria. Stasera volevamo solo questo. Questa è la vittoria del gruppo e del lavoro, ma è solo il punto di partenza. La mia esultanza a fine gara era tale perché inseguivamo una vittoria che non arrivava mai, quindi la fine di questa partita è stata come una specie di liberazione. Se posso aggiungere una cosa extra calcistica, voglio dire che stiamo vicini al nostro tifoso Osvaldo e stasera la vittoria va a lui e alla sua famiglia.
Il primo tempo non l'abbiamo fatto bene, non riuscivamo a far circolare la palla come vogliamo, il secondo tempo invece abbiamo fatto ciò che sapevamo, siamo stati aggressivi e abbiamo creato tanto. Stasera non siamo stati belli come al solito, ma sicuramente siamo stati più pratici e pragmatici. Di solito siamo abituati a vedere una squadra arrembante, stasera non lo siamo stati nel primo tempo, ma il nostro abito è quello che abbiamo visto nella seconda parte della gara. Dobbiamo fare ciò che sappiamo fare. Prima di questa gara il morale non era alle stelle e la vittoria era fondamentale. Siamo scesi i campo che sembrava un 5-3-2 e invece doveva essere un 3-3-4. Non ci siamo riusciti, dovevamo aggredire alti, le cose sono andate diversamente e quindi siamo tornati indietro.
Il cambiamento di modulo è dovuto ad alcune necessità, per lo stato di salute di alcuni giocatori. Guberti non era disponibile, mentre Bonaiuto e Zapata non erano al meglio. Nicastro aveva pochi minuti sulle gambe, quindi ho scelto per DiCarmine e Bianchi, che stavano bene.
Le sostituzioni sono state ottime, sappiamo di contare su una panchina molto buona fatta di ragazzi in gamba e in forma. Anche Rolando ha fatto una gran partita, ha lavorato tanto, ci ha fatto salire, sono molto contento di lui e sono contento anche per Di Carmine.
Non è questione di numeri ma di concetti. La classifica è corta, stasera ci siamo mossi, ma questa è solo la partenza. Ripartiamo dalle nostre certezze. Quando i risultati non arrivano, arrivano le pressioni, e per questo all'inizio abbiamo sbagliato alcune cose semplici. I tifosi sono stati straordinari, poche squadre hanno la nostra curva e noi vogliamo che il Curi torni il nostro fortino. Vogliamo dare tante soddisfazioni ai tifosi: noi "vogliamo andare a comandare" ovunque e ci dobbiamo provare fino alla fine.
Col presidente ci siamo abbracciati nello spogliatoio, noi in comune abbiamo tanta passione e la voglia di vincere sempre. Poi è bello vedere i ragazzi festeggiare. Oggi andiamo via contenti e i ragazzi devono restare sereni e determinati, perché oggi deve essere considerato il punto di partenza da cui muovere.
Col Frosinone sarà una partita tosta, sarà una bella battaglia, ma noi andremo lì concentrati e con la voglia di far bene.

 Umbria Televisione s.r.l. Via Monteneri, 37 06129 Perugia  P.IVA:01615980545