Skin ADV

IL PUNTO: Keep Calm e Forza Bucchi

                                                                              FOTO LORIS CERQUIGLINI

Tutta la piazza voleva i punti  per staccarsi dall'ultimo  posto in classifica e vittoria è stata per il Perugia di Cristian Bucchi. Sofferta, forse non del tutto meritata, ma assolutamente necessaria per tranquillizzare un ambiente nel quale serpeggiava il primo malcontento. Il Perugia l'ha ottenuta con una prestazione non all'altezza delle precedenti, specie nel primo tempo .Il cambio modulo è sembrato provocare una crisi di rigetto e il tecnico ,quindi, non ha atteso molto per tornare all'antico.

Tornato al 4-3-3 il Perugia è stato piu pimpante e tonico anche se il ritmo è aumentato con il passare dei minuti e l'avvicinarsi del 90°. Il gol di Nicastro è arrivato a coronamento di una manovra che ha potuto finalmente sfogare sulle famigerate catene mentre l'attaccante,  alla seconda marcatura stagionale consecutiva,  cha confermato la sua buona vena in area di rigore. Nicastro è forse meno sgusciante di altri colleghi nel ruolo di esterno,  in area però si è dimostrato giustiziere e, oltre alle due reti, si è fatto sempre trovare pronto ad aiutare Bianchi nel lavoro di finalizzazione indispensabile per concretizzare il volume di gioco prodotto.

Intanto però questa vittoria rasserena tutti, anche un Santopadre già in evidente fibrillazione  le cui parole hanno forse generato un effetto sulla squadra. Se positivo o negativo lo capiremo solo nelle prossime partite, anche se mettere in discussione Bucchi alla prima difficoltà rischia potrebbe risultare controproducente.

Nel primo tempo contro la Spal il Perugia ha dato la sensazione di essere  un gruppo di giocatori messi in campo da un allenatore già sulla graticola  troppo presto, per fortuna che poi il campo ha dimostrato che le difficoltà emerse nei primi 45 minuti sono state quasi esclusivamente di natura tattica, anche se qualche giocatore sembra in fase calante rispetto alle prime giornate.

Il campionato è appena iniziato  e se è vero che se il Perugia non avesse vinto contro la Spal sarebbe al penultimo posto è altrettanto vero che  da altre parti la situazione potrebbe essere letta in maniera più preoccupante: cosa dovrebbero dire a Bari dopo un rovescio come quello subito al "San Nicola" contro il Benevento , pur sempre una  neo promossa? Oppure a Cesena, dove con 11 mila abbonati, la squadra di Drago perde a Vercelli? Lo stesso Frosinone ha solo due punti in più e finora del bel gioco di Marino nessuna traccia.

Calma e gesso dunque. Anzi Keep Calm e Forza Bucchi .

 Umbria Televisione s.r.l. Via Monteneri, 37 06129 Perugia  P.IVA:01615980545