Skin ADV

Bucchi: Il mio Grifo sta diventando grande, ora sotto col Cittadella (FOTO CERQUIGLINI)

 

 

 

È un Cristian Bucchi ( foto Loris Cerquiglini) visibilmente soddisfatto del suo Grifo quello che si presenta in sala stampa dopo il 3-0 rifilato all'Avellino sul prato del Curi. "Oggi mi è piaciuta moltissimo la partita che abbiamo fatto, in una gara da prendere con le molle, trovando il giusto equilibrio tra la voglia di mettere alle corde l'avversario e la capacità di soffrire quando serve per colpire poi in ripartenza. Senza contare che abbiamo sbloccato la gara su un calcio da fermo. All'inizio macinavamo gioco quadi per 90' ma eravamo diventati forse prevedibili, oltre al fatto che consumavamo molte energie senza raccogliere quanto prodotto. A Frosinone c'è stata una piccola svolta e stiamo crescendo giorno dopo giorno, cercando sempre soluzioni diverse per arrivare alla finalizzazione. A voler trovare il pelo nell'uovo oggi potevamo forse chiudere la gara prima dell'83' segnando il 3-0 in avvio di ripresa. Le cose ora girano nel verso giusto ma proprio questo è il momento migliore per cercare di limare gli errori e lavorare per crescere ancora".

Poi si parla dei singoli: "Bene Guberti che ho lasciato in campo tutta la gara anche se era stanco per dargli minutaggio. La doppietta di Di Carmine? Per me non è una sorpresa perché è fin dall'estate che dico quanto sia importante per noi e non solo per i gol, anche se il primo di oggi è stato bellissimo. Bravi anche i difensori, con Monaco e Di Chiara che stanno crescendo molto e Belmonte che ci ha dato tanto anche da terzino destro al posto di Del Prete, senza dimenticare che ci sono anche Chiosa e Mancini. Bene anche i centrocampisti compreso Ricci, che in soli 8' mi ha fatto vedere comunque tanto. Ho tante soluzioni e sceglierò sempre in base a quello che vedrò negli allenamenti".

Dopo tre vittorie di fila Bucchi resta comunque con i piedi per terra in vista della prossima sfida, ancora al Curi, contro il Cittadella. "Se ora è lecito sognare?Pensiamo a ogni gara di volta in volta, i nostri sogni sono settimanali e da lunedì avranno le sembianze del Cittadella. Loro saranno arrabbiati dopo il ko interno di ieri col Frosinone, noi però non vogliamo fermarci per continuare a regalare giornate come questa alla nostra gente perché la nostra più grande soddisfazione è vedere i tifosi felici di come il Grifo scende in campo".
Infine si parla di Cosmi, allenatore di un Trapani in crisi che ha visto la sua auto incendiata davanti alla sua casa in Sicilia: "Per me Serse è un maestro e gli ho mandato un messaggio per testimoniargli la mia vicinanza dopo un fatto grave che non ha nulla a che vedere col calcio".

 Umbria Televisione s.r.l. Via Monteneri, 37 06129 Perugia  P.IVA:01615980545