Skin ADV

Sasà Monaco a UmbriaTv: Sognavo di giocare con il Grifo, quella volta che...(FOTO)

 

 

 

QUESTE LE PAROLE DI SALVATORE MONACO OSPITE IERI SERA AD UMBRIATV:

"Questo stadio e questa tifoseria mi affascinavano da sempre anche perche qui ha giocato Materazzi: non sò perche,  ma penso che qui mi abbia spinto il Signore, anche perche mi piace il territorio umbro anche per altre ragioni. Sono molto credente e con i miei genitori venivo ad Assisi tutti gli anni. Ai direttori Goretti e Pizzimenti e al presidente Santopadre devo dire grazie per la chance che mi hanno dato.Non sono partito da un settore giovanile importante e questo mi ha forse  penalizzato. Ma ho sempre creduto nelle mie possibilita,  una squadra laziale mi diede la possibilità di giocare in eccellenza e li ho iniziato la mia scalata giocando in tutte le categorie (D a Budoni Sardegna, quindi Casale Monferrato in C2, Arzanese, Grosseto, Arezzo e  infine a Perugia).Segnare un gol in uno stadio che ho sognato per anni è stata quindi una emozione fortissima e ho pensato alla mia famiglia e a mio padre. La svolta fu quando all'Ata Quark ho incontrato il presidente Camilli e l'ho pregato di darmi una possibilita'. Il direttore sportivo disse che non ero all'altezza di una piazza come il Grosseto, ma io ribadii al presidente che non l'avrei delusoe che avrei mangiato l'erba per loro. E cosi è stato. Il Grosseto poi fallì e Camilli mi chiese di seguirlo a Viterbo, ma io con la mano sul cuore gli risposi che non me la sentivo di tornare in serie D e sono andato ad Arezzo dove mi volle mister Capuano. Sono onorato del paragone con Materazzi che ho conosciuto quando lui venne ad Arezzo con la sua squadra indiana. E' stato un grande giocatore e ha dimostrato a tutti che con la volonta' si possono raggiungere grandissimi traguardi.  Mister Bucchi mi sta dando molta fiducia e io avverto questa sensazione e sto dando il massimo per farmi trovare sempre pronto. L'incontro mattutino e fare colazione insieme ci ha permesso di conoscerci meglio e di creare una famiglia. Abbiamo un reparto offensivo importante e tutti  posso segnare in qualsiasi momento, noi difensori dobbiamo fare al meglio il nostro lavoro per permettere agli attaccanti di essere decisivi".

 Umbria Televisione s.r.l. Via Monteneri, 37 06129 Perugia  P.IVA:01615980545