Skin ADV

Sir Safety: la maratona di Zaytsev in attesa di Bata. Per essere squadra non basta il talento

Ancora una vittoria al tie break, la seconda consecutiva per la Sir Safety Conad Perugia che a Vibo Valentia rimonta due set e porta a casa due punti.

Tutto apposto? No, perche la squadra di Kovac stenta ancora a trovare la continuità, anzi a tratti stacca completamente la spina e permette agli avversari di rientrare in partita. Decisivo il terzo set, vinto dai calabresi 26-24, che costringe la Sir  a riaccendersi per evitare distrazioni e la sconfitta.

Sirci a fine gara punta il dito contro la cattivera e la continuità che sono mancate e continuano a mancare dalla finale di Supercoppa contro Modena e che si è ripalesata a Vibo e nel match interno contro Ravenna, costate gia due punti. Il patron è preoccupato anche perche le prossime tre partite vedranno i perugini affrontare nell'ordine Trento, Modena e Civitanova, squadre di altra levatura tecnica rispetto a Ravenna e Vibo Valentia.

Kovac paga l'assenza di Atanasijevic, che in questi anni è stato l'uomo che ha incarnato lo spirito combattivo della Sir, ma anche la condizione mentale non ottimale degli azzurri reduci dalle olimpiadi, Zaytsev soprattutto (oltre a Russell). Lo Zar è reduce da una sagione intensissima, non ha quasi mai staccato la spina e nonostante questo ha  messo a terra 25 punti, con 56 per cento di positivita e tre muri, oltre al punto che ha chiuso il match al quinto set  

Quando tornerà Bata sarà costretto a cambiare ruolo e in quella posizione che dovrà dimostrare quel grande campione noto a tutti: è per quel ruolo che è stato acquistato, un compromesso per giocare insieme al serbo.

Per fortuna che in questa squadra si sono già integrati alla perfezione Podrascanin e Berger, che insieme hanno messo a terra 34 punti, con l'austriaco autore di ben 5 ace. Preoccuparsi però è eccessivo. L'anno scorso la Sir  nel finale di stagione, riuscendo a mettere alle corde tutti gli avversari.

Quest'anno ci sono molti campioni in piu da gestire, è evidente che a Kovac serva ancora tempo  per mettere a disposizione del collettivo tutto questo talento. Calma e gesso dunque,  e fiducia in chi ha dimostrato con i risultati il grande lavoro svolto sul campo.  

 Umbria Televisione s.r.l. Via Monteneri, 37 06129 Perugia  P.IVA:01615980545