Skin ADV

Dezi: Il mio gol per Norcia e Castelluccio, domenica ero terrorizzato

 

Questa l'intervista che Jacopo Dezi ha concesso al sito di Gianluca Di Marzio. Dezi, abruzzese doc, racconta la sua esperienza con il terremoto, a partire da quello di L'Aquila del 2009.

"Ero appena rientrato a casa e in trenta secondi ho visto l’inferno. E’ stata la notte più brutta della mia vita. Ora quest’incubo è tornato. Provi a non pensarci, ma niente è più forte lui”.

Quindi quello di domenica, quando la squadra era in albergo a Vicenza per la partita:  "Alle 7.41 ci siamo svegliatitutti, siamo usciti dalle camere e ho chiamato subito mamma e papà. Loro l’hanno sentito forte ovviamente, Roseto è in quelle zone. Ho acceso la tv, uno strazio, un dolore immenso. Ho avuto un minuto di brividi, stavo rivivendo L’Aquila. L’unica cosa che ci ha consolato è che non ci sono state vittime”.

“Abbiamo provato a pensare alla partita,a regalare un mezzo sorriso a chi ha perso tutto. Credo che questo a prescindere dal risultato della partita, possa essere il nostro vero successo: l'aver fatto sognare - per un attimo - chi in mattinata aveva visto spezzarsi tutti i propri sogni. Se è stato davvero così, ne sarei molto, molto felice.La nostra vittoria è per tutti coloro che ora non hanno più una casa, non hanno più niente. Il mio gol è per Norcia, Castelluccio, Visso, Camerino e gli altri paesi colpiti”.

Quindi il rientro a Perugia: “Per fortunaè venuto un mio compagno di squadra a dormire a casa mia perché vivo da solo al quarto piano e avevo tanta paura.Con gli altri ragazzi cerchiamo di farci forza a vicenda, di stare insieme e darci conforto. Già giovedì quando ci sono state le altre due scosse ho dormito da Belmonte perché non sarei tornato a casa mia per nulla al mondo. Alle 19 ero appena rientrato, il tempo di mettermi sul letto e niente, di nuovo l’inferno. Ci si sente insignificanti, in balia della forza della natura e poi è un continuo qua, non si ferma…”.

Mi metto nei panni di chi ha perso tutto in trenta secondi, mi faccio delle domande e non riesco a rispondermi. Stiamo uniti, stiamo insieme ci rialzeremo…”

(fonte gianlucadimarzio.com intervista e articolo di Lorenzo Buconi)

 

 Umbria Televisione s.r.l. Via Monteneri, 37 06129 Perugia  P.IVA:01615980545