Skin ADV

Goretti, il pescatore di bomber. La lunga striscia da Ciofani a Nicastro

servizio di Claudio Sampaolo

Finché azzecca un acquisto, andando sul sicuro o quasi (Ciofani), un direttore sportivo è come minimo attento a quello che gira attorno al calcio, anche nelle serie più neglette e tra i giocatori più o meno misconosciuti. E passi che Ciofani, pur essendo arrivato carico di gol a Perugia (quando ancora il Ds era Alvaro Arcipreti) abbia migliorato sensibilmente la sua media, ma quando il target viene centrato regolarmente da diversestagioni significa, come minimo, che il ds in questione, Roberto Goretti, ha occhi e intuizioni ragguardevoli.

Vogliamo parlare anche di Eusepi, Falcinelli, Ardemagni, Di Carmine e, ultimo in ordine di tempo, del “fenomeno” Nicastro?

Tutti bomber arrivati a Perugia con curricula vagamente negativi, un po’ perché impiegati a singhiozzo, un po’ perché utilizzati lontano dalla porta. Un caso su tutti quello di Diego Falcinelli, che tra Sassuolo, Foligno, Juve Stabia e Lanciano aveva segnato 15 reti in 188 presenze, tradotto in minuti un gol ogni 1121’. Ma nell’unica stagione col Grifo, impiegato da centravanti, forse più responsabilizzato, più motivato, Falcinelli di gol ne ha fatti 14, raddoppiando il suo bottino personale in una sola stagione.

Mai come stavolta, insomma, i numeri sono sentenze: Eusepi non era mai andato in doppia cifra, Ardemagni aveva perso il treno da anni, Di Carmine viaggiava a medie da seconda punta. E Nicastro (anche lui ex Juve Stabia come Falcinelli e Di Carmine; sarà un caso? non lo conosceva proprio nessuno, tranne Roberto Goretti. Ora ha una media di un gol ogni 174’ (sarebbero 21 a campionato) e soprattutto è un’iradiddio di testa, riuscendo a prendere il pallone saltando più in alto di tutti in mezzo all’area, giocando di anticipo sul primo palo, di astuzia sul secondo, diventando indispensabile sui rilanci dei difensori e/o di Rosati.

Ieri contro il Trapani ha colpito 12 palloni di testa: 3 in area avversaria, 2 nella propria, 2 sui rilanci di Rosati, 5 in varie zone del campo. Ed è sempre arrivato prima. Per lui il difficile arriva adesso, ma, come ci spiegava giorni fa Walter Novellino: “Nicastro è uno che farà strada perché ha fame. Come l’avevamo noi i primi anni di A”.

CON IL PERUGIA                                  PRIMA DI PERUGIA

       (Partite/gol Media gol/minuti)      (Partite/gol Media Gol/minuti)

CIOFANI           28/12 187’                               81/26 233’

EUSEPI            30/13 183’                             105/24 271’

FALCINELLI     38/14 194’                             118/15 1121’

ARDEMAGNI    52/17 221’                             203/62 209’

DI CARMINE     33/9 226’                               231/48 309’

NICASTRO       10/4 174’                                 63/16 287’

 Umbria Televisione s.r.l. Via Monteneri, 37 06129 Perugia  P.IVA:01615980545