Skin ADV

Santopadre: Per il derby mille biglietti. E mio figlio Alessandro...

Mentre il Grifo riprenderà oggi ad allenarsi per la trasferta di domenica a Latina (ore 17.30, 390 i biglietti a disposizione per il settore ospiti del Francioni), i tifosi del Perugia pensano già alla successiva gara: il derby contro la Ternana di sabato 24 ottobre al Liberati. “Non c’è ancora niente di ufficiale, ma i tagliandi riservati ai nostri sostenitori dovrebbero essere almeno gli stessi dello scorso anno e dunque un migliaio – ha rivelato ieri sera il presidente Massimiliano Santopadre a Umbria Tv, ospite della trasmissione Fuori Campo -. I fatti accaduti dopo la gara con il Cesena hanno rischiato di portare qualche provvedimento ed è un peccato, perché negli ultimi cinque anni qui a Perugia non era mai successo niente di grave. Il questore però è una persona disponibile e sta cercando di venire incontro alle nostre esigenze”.

SANTOPADRE JR – Nel corso della trasmissione condotta da Riccardo Marioni il patron biancorosso ha anche parlato di suo figlio Alessandro, portiere classe ’98 della Primavera che domenica scorsa contro l’Entella è stato convocato per la prima volta da Bisoli ed è andato in panchina come vice di Rosati: “Paura che entrasse? E’ un portiere e in caso di necessità avrebbe difeso i nostri pali come un altro, o come poteva toccare all’altro baby Alunni quando è stato convocato. Stavolta è toccato ad Alessandro perché al momento in Primavera è titolare e ha trovato continuità. Ha giocato per anni nel settore giovanile della Roma e dell’Atletico 2000, avevo qualche remora ma non posso tarpargli le ali solo perché è mio figlio, tanto nel calcio si va avanti solo se si hanno dei valori: anche il figlio di Berlusconi giocava a calcio e non mi sembra che abbia poi giocato nel Milan. Se farà carriera bene, altrimenti sono tanti i ruoli che si possono ricoprire nel calcio qualora lo vorrà. Se ora capisco meglio Gianni Moneti il cui figlio giocava col Grifo? Alessio prima di tutto era un bravo ragazzo, è stato sempre al suo posto e non ha mai riportato cose dello spogliatoio al di fuori, ma lì parlavamo di prima squadra mentre mio figlio, ripeto, gioca nelle giovanili”.

 Umbria Televisione s.r.l. Via Monteneri, 37 06129 Perugia  P.IVA:01615980545