Skin ADV

Grifo, i nuovi superano collaudo Bari. Ambizioni intatte, il calendario però... (FOTO)

Un punto importantissimo, che muove la classifica e tiene il Bari ancora dietro. Il Perugia torna soddisfatto dal San Nicola, ridimensionando un Bari reginetta del mercato invernale.

Colantuono alla fine del match ha provato a giustificare la scialba prestazione dei suoi dicendo che ai nuovi serve tempo e pazienza, Bucchi cosa dovrebbe dire visto che anche il Perugia si era presentato in campo con due acquisti alla seconda partita e con Mustacchjo e Fazzi all'esordio in biancorosso? E gli assenti di lungo corso Di Carmine, Nicastro e con Zebli e Drole praticamente venduti dalla societa (il primo in Belgio mentre il secondo in Turchia?

La realtà dei fatti è che il Grifo ha un identità di squadra che il Bari non ha, anche se nelle ultime 5 partite ha conquistato solo 3 punti a causa delle note situazioni relative agli infortuni. Il problema è che l'elenco è destinato a allungarsi, se verranno confermati i timori sull'incidente al ginocchio patito da Mancini.

Volendo inoltre  fare un paragone con il girone di andata, il Perugia ha intanto un punto in più, Forte segnato più di Bianchi, Nicastro già un adeguata alternativa (Mustacchio), Di Chiara, Acampora, Ricci, Monaco lo stesso Bucchi sei mesi d'esperienza in più nella categoria. Certo non ci sono più Zebli, Drole e Bianchi ma a conti fatti solo la partenza del centrocampista dovrà essere adeguatamente coperta.

Certo  il calendario è tutt'altro che facile (dopo il Brescia, derby a Terni, Entella in casa , quindi Ferrara, Frosinone al Curi, Cittadella e Avellino entrambe fuori). Meglio quindi pensare una partita alla volta e concentrarsi sulla sfida con la squadra di Brocchi, che sulla carta è l'avversario più abbordabile. Sulla carta però: perché le rondinelle arriveranno al Curi per chiudersi e il Grifo ha sempre sofferto questo tipo di partite. Puntare alla vittoria è necessario pero se l'obiettivo è quello dichiarato dei play off.

Intanto domani sera  chiude il mercato: il Perugia vuole un centrocampista (Gnahore), e se riuscirà a piazzare Del Prete e Alhassan forse anche due difensori, uno di fascia e l'altro per la possibile sostituzione di Mancini.
Davanti e in mezzo invece non dovrebbero esserci novità anche se a centrocampo, Gnahore al lordo, la coperta potrebbe essere cortina. Aspettiamo domani quindi, poi si potranno tirare le somme.

 Umbria Televisione s.r.l. Via Monteneri, 37 06129 Perugia  P.IVA:01615980545