Skin ADV

Cascia-Norcia: match a Perugia, mai negata disponibilita del Curi. La nota di Santopadre

 

Polemica sui social e su qualche sito internet ieri dopo il post del presidente del Cascia calcio Pietro Mariani, che aveva espresso il suo disappunto per la mancata concessione dello stadio Renato Curi del derby di campionato, ribattezzato della solidarieta, tra Cascia e Norcia non disputato lo scorso 30 ottobre per la forte scossa di terremoto che ha colpito il centro Italia. Nel suo post Mariani aveva espresso rammarico per il diniego del Perugia calcio circa la concessione del campo e poi ritirata per le conseguenze (scrive Mariani sul post) che avrebbe generato al manto erboso.

La realtà è che il Perugia avrebbe voluto trovare la migliore soluzione possibile anche perché martedi  28 febbraio   c'è l'importantissima sfida del Curi contro il Frosinone, nel turno infrasettimanale di campionato.

Si sta lavorando per fare svolgere il match sabato 25 febbraio. Il Perugia è stato sempre molto attento alle questioni di carattere sociale, dando la sua disponibilità anche per il match tra B Italia e Under 20 che si sarebbe dovuto disputare ad Ascoli. Non avrebbe mai negato la disponibilità del Curi, se non per cause di forza maggiore legate, appunto, a questioni meramente logistiche e organizzative.

In ogni caso il club avrebbe messo a disposizione lo stadio  in una data consona alle esigenze della squadra e di Norcia e Cascia.

Questa la nota del presidente Santopadre pubblicata poco dopo il nostro articolo sul sito del club:

In riferimento alla nota fatta dal presidente della Società Cascia Calcio sono a chiarire come al solito quanto accaduto per quanto sia possibile farlo ogni volta con poche righe ma quanto meno ho il modo di descrivere i fatti accaduti nella maniera corretta visto che sono stato citato in prima persona oltre che il Perugia Calcio.

Premesso che nessuno ha mai parlato con il sottoscritto in questi giorni, qualche tempo fa attraverso il presidente della LND Repace ho promesso alle Società Cascia e Norcia di disputare il derby in data da destinarsi in virtù, preciso e sottolineo, del campionato di Serie B che prevede spesso e volentieri cambi di programma e turni infrasettimanali. Precisato quanto detto viene comunicato pochi giorni dopo al direttore generale del Perugia Calcio attraverso la federazione dilettanti la probabile data della gara Cascia-Norcia e cioè domenica 26 febbraio 2017. Il dg Lucarini ovviamente vedendo che martedì 28 febbraio si gioca in casa Perugia-Frosinone come turno infrasettimanale, avvisa immediatamente chiedendo di poter spostare ad altro giorno la partita, in quanto se dovesse piovere in quella data e disputandosi solamente 48 ore dopo la partita con il Frosinone avremmo avuto serie difficoltà nel ripristinare il terreno di gioco, ovviamente dando massima disponibilità a disputare la gara in qualsiasi altra data durante la settimana o in weekend  dove non siano previste partite del Perugia.
Malgrado non avessero fatto caso al nostro calendario non accorgendosi del turno infrasettimanale, la nostra proposta è stata rifiutata perché in altra data gli incassi potevano essere negativi. Dopo qualche giorno di silenzio da entrambe le parti, Federazione dilettanti e Società Cascia, arriva la nota del presidente Mariani che sinceramente mi ha lasciato perplesso e sbigottito di fronte a determinate parole secondo me inapropriate a quanto accaduto realmente e anche in virtù di quanto è stato fatto e stiamo cercando di fare verso le popolazioni colpite dal terremoto.
Rinnovo la mia disponibilità a far disputare la partita mercoledì 22 febbraio di sera o sabato 25 febbraio alle ore 15 poiché aldilà di equivoci o note scritte forse con troppa fretta, in maniera impulsiva, spero che le due Società accettino la data menzionata e che possano vivere una giornata di sport sana e distensiva. 
Care Norcia e Cascia vi aspettiamo al Curi e che vinca il migliore. 

Il Presidente Massimiliano Santopadre

 Umbria Televisione s.r.l. Via Monteneri, 37 06129 Perugia  P.IVA:01615980545