Skin ADV

IL PUNTO: Critiche senza fondamento. Bucchi le respinga giocandosi tutte le carte

 

 

Fare un giro nei social network dopo una partita come quella di Ferrara è un esercizio piuttosto frustrante . Perché l'ambiente , a sangue caldo, è capace di dimenticarsi tutto quello che aveva espresso appena due settimane prima prima.
Per fortuna la notte sfuma le arrabbiature e riporta un po' di equilibrio.

Al "Mazza" il Perugia ha perso contro la seconda forza del campionato, che in campo ha però dominato per lunghissimi tratti tanto da attirare qualche mugugno dalle tribune.
Il problema è che il Perugia il gol non è riuscito a farlo mentre la Spal si e con un un signore che si chiama Sergio Floccari. Da quando è arrivato lui la Spal, che già andava forte, ha impresso un ritmo da promozione diretta e non perché entusiasmi particolarmente sul piano del gioco ...
Con un attacco come quello dei ferraresi non è vergogna pensare prima di tutto a non prenderle, perché poi davanti qualcosa capiterà di sicuro. E questo Semplici lo sa benissimo.

Cristian Bucchi invece non ha giocatori alla Floccari o alla Pazzini e Dionisi, tanto per fare qualche nome, che ti risolvono la partita da un momento all'altro ed è quindi stato costretto a lavorare su altri aspetti per cercare colmare quel minimo gap che esiste con le squadre che sono davanti. Ma a volte non si riesce a colmare questo gap , nonostante l'impegno di tutti.

Proviamo a fare un altro esercizio: le valutazioni sarebbero state le stesse se il Perugia fosse riuscito a portare a casa un punto o addirittura a vincere la partita con un gol come quello di Floccari? Probabilmente no.
Poi si potrà disquisire sul modulo, sulla scelta dell'undici iniziale, sui cambi in corso d'opera. Tutte cose che stanno facendo molto discutere.
Ma la partita di Ferrara non ha detto niente di più di quanto non si sapesse già.

Cosa resta da fare? Il Perugia ha diversi buoni attaccanti ma non un fromboliere da doppia cifra si diceva. Schierare due-tre di questi giocatori contemporaneamente può essere una soluzione, magari giocare con due punte, specie nelle partite in casa.
Bucchi ci già sta pensando da un po' ed i tempi sembrano essere maturi.
In ogni caso una strada va tentata se si ritiene di non avere più niente da perdere.

 Umbria Televisione s.r.l. Via Monteneri, 37 06129 Perugia  P.IVA:01615980545