Skin ADV

Bucchi: "Le scelte di Ferrara mi hanno dato torto, ecco cosa volevo. Il presidente..."(FOTO)

 

 

QUESTE LE PAROLE DI CRISTIAN BUCCHI ALLA VIGILIA DI PERUGIA-FROSINONE:

"Siamo usciti da Ferrara molto bene, abbiamo ispezionato i dati gps e le risposte sono state buonissime. La squadra sta bene, bisogna valutare Del Prete che ha preso una distorsione alla caviglia in seguito ad un'entrata e lo valuteremo domani mattina. Lo porteremo comunque e la lista dei convocati è quella di Ferrara. Se Lorenzo non dovesse farcela valuterò il suo sostituto sulla base che ci sarà davanti a lui. Non guardo ai diffidati, metterò in campo la migliore formazione per vincere.

Se avessimo la certezza o la risposta esatta ai nostri difetti avremmo già preso i provvedimenti. E' un aspetto che ci portiamo dietro da iniziò stagione, avolte siamo più cinici e a volte più sciuponi. Se la Spal ci avesse messo sotto non ci saremmo arrabbiati. Siamo usciti rammaricati per aver giocato in maniera molto positiva. Bisogna lavorare sulle soluzioni, l'ho già detto ai ragazzi.

Le scelte di sabato sono scelte tecniche e non sono affatto bocciature, scelgo in base alla partita che affrontiamo. A Ferrara abbiamo interpretato bene la gara, volevo più possesso e quindi ho scelto quei giocatori. Ci saranno partite in cui mi serviranno giocatori con altre caratteristiche.

Perché no le due punte? Ho messo Nicastro perche ha un grande impatto, poi ho scelto Acampora perché ho visto che la squadra faceva fatica a servire le punte: con Gennaro ho voluto un giocatore che tirasse da fuori. Le scelte mi hanno danno torto e sono il primo a essere rammaricato . Mettiamoci tutto alle spalle, provando a fare tesoro di quello che ci è successo.

Per me il presidente può parlare quando vuole nel rispetto dei ruoli e delle regole e lo sta facendo con tanta passione. Io ho pochi pregi, tra questi che sono autocritico. Mi accorgo dei miei errori da solo, appena finita la partita anche se non c'è certezza sull' effetto di un cambio invece che un altro.

Il Frosinone è la squadra più forte, si è rinforzata a gennaio, giocano più abbottonati con un 3-5-2. Ma davanti sono imprevedibili e hanno tanta qualità. Sono più cinici di noi, vincono spesso 1-0 e in questo momento a loro sta andando tutto bene. Potremmo scegliere un centrocampista in più. Sicuramente proveranno a vincere, anche se a Perugia un pareggio lo possono accettare. Possiamo sostenere le due punte, non significa sbilanciarsi troppo. Giochiamo molto offensivi, proviamo ad attaccare con tanti uomini. Le due punte non le abbiamo provate perché abbiamo avuto di alcuni problemi, ci sono giocatori che hanno bisogno di recuperare la condizione migliore e conoscere anche i nuovi. L'allenamento serve a questo, serve tempo anche se a volte non ne abbiamo.

I giocatori del centrocampo hanno grande libertà, credo che il nostro segreto è quello di essere poco prevedibili. Si sta andando verso questo tipo di calcio e noi lo stiamo interpretando bene. La nostra squadra può arrivare a sognare attraverso il gioco. Abbiamo scelto questa linea e credo, tranne qualche rarissima eccezione, ci abbia ripagato."

 Umbria Televisione s.r.l. Via Monteneri, 37 06129 Perugia  P.IVA:01615980545