Skin ADV

PAGELLE: Acampora e Volta da applausi, Mustacchio letale

ROSATI 6 Dopo diverse partite si riprende la porta del Grifo con grande freddezza. Perfetto nelle uscite aeree e nei blitz fuori dall'area per liberare di piede. Al 53' decisivo nel chiudere lo specchio della porta con il corpo su De Luca. Ma è umano e nel finale si fa ammonire per reazione su Adejo, poi espulso per doppio giallo.

DEL PRETE 6 Gli accentramenti di Nicastro gli aprono spazi e lui affonda ogni volta che può. Al 25' prezioso il cross non sfruttato al massimo dallo stesso compagno. Cala alla distanza.

VOLTA 6,5 Se Rosati non corre praticamente pericoli contro i quotati attaccanti vicentini il merito è per gran parte suo, che li disinnesca con letture sempre perfette quando sceglie l'anticipo. E anche nel corpo a corpo è insuperabile.

BELMONTE 6,5 Non ha la forma smagliante sfoderata nella prima parte della stagione, ma l'esperienza e il mestiere lo aiutano nel garantire comunque il suo contributo.

DI CHIARA 6,5 Spinge meno di Del Prete ma è suo il bel cross per la voleé di Brighi poco prima del riposo, nella ripresa ci prova invano su punizione e dalla distanza. Mantiene lo stesso standard fino alla fine e suo è l'assist per il gol.

BRIGHI 6 In mediana c'è da sgomitare per farsi largo nel traffico e lui può sfruttare meno la sua intelligenza tattica e brilla meno del solito. Cerca così altre strade e al 39' si coordina alla perfezione, ma il suo pregevole destro al volo trova la decisiva deviazione di un difensore. Ci riprova al 67' con un rasoterra dal limite ma sfiora solamente il palo.

RICCI 5,5 Come Brighi soffre la densità nella zona nevralgica del campo, ma rispetto al più esperto compagno è meno preciso e l'unica sua conclusione dalla distanza fa il solletico al portiere ospite (dal 67' FORTE sv Gettato nella mischia per dare peso all'attacco, aspetta invano palle buone su cui avventarsi)

ACAMPORA 7 Recuperato in extremis gioca invece 90' ad alti giri. Nell'affollato centrocampo sembra quello più a suo agio, come nella bella ripartenza che al 18' costringe Adejo al giallo. Fa legna e interdizione ma cerca spesso la percussione di forza. Nel finale, con il Grifo all'assalto, fa da libero e una sua chiusura su Giacomelli strappa applausi.

NICASTRO 6 Disciplinato tatticamente, è spesso intelligente a portar via l'uomo per fare strada a Del Prete. La sua arma migliore è però il gioco aereo e di testa ci prova quattro volte: nel primo tempo gli si oppone Vigorito, nella ripresa la mira è sbagliata (dal 63' MUSTACCHIO 6,5 Una bella discesa sulla destra e poco più. Questo fino all'89', quando sul corner di Di Chiara scappa via al suo marcatore e di testa spedisce in rete una palla che può rivelarsi fondamentale nella corsa ai playoff. E pazienza se lo spogliarello sotto la Nord gli costa il cartellino giallo).

DI CARMINE 5,5 Da centravanti rapace il suo destro in spaccata al 4', su cui il portiere ospite gli nega però  il gol con un intervento prodigioso. Ma è solo una fiammata, perché poi lo lasciano a corto di rifornimenti e Adejo riesce a mettergli la museruola.

GUBERTI 6 Inizia alla grande pennellando al 4' un cross al bacio per la spaccata di Di Carmine, ma nonostante dia la sensazione di poter sempre inventare qualcosa non riesce più a trovare lo spunto vincente. Efficace comunque negli scambi con Di Chiara (dal 56' TERRANI 6 Entra subito in partita e pur senza fare scintille tiene in ansia il Vicenza dalla sua parte).

ALL. BUCCHI 6,5 Il suo Perugia ha spirito di squadra e conpattezza, mette in mostra gioco fluido e velocità nella circolazione di palla. Ma il Vicenza di Bisoli, pur senza mai creare pericoli, riesce a imbrigliarlo e così nell'ultima mezz'ora il tecnico passa al 4-2-4 inserendo Mustacchio. Le cose non cambiano ma il suo coraggio viene premiato allo scadere, anche se su calcio da fermo, e alla fine si rivela decisiva proprio la scelta di affidarsi all'ex Pro Vercelli. Questa è una vittoria dal sapore playoff.

 Umbria Televisione s.r.l. Via Monteneri, 37 06129 Perugia  P.IVA:01615980545