Skin ADV

Bucchi: "Potevamo vincere, ma anche perdere. A tutti chiedo di rimanere uniti" (FOTO)

 

 

 

 

QUESTE LE PAROLE DI CRISTIAN BUCCHI DOPO PERUGIA ASCOLI:

"Potevamo vincere, ma potevamo anche perdere perché l'Ascoli ha giocato bene. È stata una partita aperta, e noi fino all'esplosione abbiamo fatto una buona gara, anche se avremmo potuto far circolare meglio la palla. Comunque abbiamo creato gioco, anche se abbiamo avuto poche occasioni, e questo è vero. Da una parte c'è l'amarezza di non aver vinto, ma questo campionato è bello per questo. Perché è equilibrato e può accadere di tutto.

Il pareggio di oggi muove la classifica e lascia inalterata la griglia playoff. Il rammarico è solo quello che non abbiamo fatto ciò che dovevamo per sbloccare la parità. L'atteggiamento giusto è quello dell'ultima mezz'ora anche se nel primo tempo potevamo e dovevamo fare meglio. Ci tengo a dire, però, che questo non è bicchiere né mezzo pieno né mezzo vuoto, è un bicchiere che va riempito tutti insieme e lo dobbiamo fare nelle ultime partite. Fino al Pisa eravamo a palla, e quel pareggio ci ha un po' tagliato le gambe, ma il campionato è così, ci sono partite difficili ed è difficile fare sempre punti.

Non sono preoccupato e i momenti di difficoltà li dobbiamo mettere dietro le spalle perché ogni partita è determinante. In questo periodo la nostra manovra è meno brillante, ma non è che aggiungendo più attaccanti che vengono più gol. L'atteggiamento in attacco deve essere interpretato da tutta la squadra. Dal lato giocatori, Dezi è un giocatore determinante e deve tornare grande giocando, perché sarà fondamentale in vista dei possibili playoff. Mancini per noi è un giocatore importantissimo nonostante i numerosi infortuni che ha avuto. Da oggi speriamo che la sfortuna per lui sia finita e ci possa dare una mano nelle gare che mancano. Nelle ultime sei partite servono tante energie mentali e dobbiamo restare concentratissimi per raggiungere gli obiettivi prefissati. 

All'ambiente chiedo di rimanere uniti, non voglio stare a "rimuginare" su tutto quello che non siamo riusciti a fare, ma a concentrarmi sulla partita di Novara che per noi è importantissima. Proveremo a vincerla, cercando di farlo con le nostre armi.

Il 4-3-3 ci ha dato molte certezze e cambiare modulo non significa essere più offensivi. In questo momento ho necessità di giocatori che sappiano interpretare diverse opzioni".

 Umbria Televisione s.r.l. Via Monteneri, 37 06129 Perugia  P.IVA:01615980545