Skin ADV

IL PUNTO: Grifo non abbassare la guardia. L'intuizione della società (FOTO CERQUIGLINI)

 

 

Un punto che potrebbe anche non servire a niente e che forse lascia un po' l'amaro in bocca perché ora il Perugia non sarà più artefice del suo destino.

Contro lo Spezia al Curi  si poteva fare  di più? : crediamo di no, anche se nel finale di gara sia i grifoni che soprattutto gli spezzini hanno messo poca convinzione nelle giocate lasciando pensare che si stessero accontentando.

I risultati che  sono arrivati da Frosinone e Chiavari hanno escluso dai play  off  il gruppone degli inseguitrici e il rischio che accada quello successe nell anno di Juve, Napoli e Genoa e diventato realtà. Ora la palla passa a Carpi e Benevento che dovranno tentare di fermare Verona e Frosinone, sempre  che il Perugia riesca a vincere  contro il Latina, che a Brescia ha dimostrato di voler onorare il campionato ed è stata raggiunta nell'ultima azione da una prodezza di Caracciolo

Sul campo Bucchi ha dimostrato ancora grande coraggio: ha mandato nella mischia Dossena , Di Nolfo e Alhassan,con questi ultimi due ripescati dopo mesi in naftalina.  L'esito di queste scelte è stato sorprendenti, con i tre  tra i migliori in campo.  Insomma sono state le assenze a depotenziare la squadra biancorossa e poi anche gli infortuni di Del Prete e Ghahore che hanno impedito a Bucchi di tentare la carta Nicastro, l'ultima possibile. 

Infine complimenti alla società, che a tempo di record ha trovato una soluzione per sostituire Belmonte, la cui stagione si era conclusa a Vercelli con l'infortunio al ginocchio. Reinserendo nella lista Alhassan e rescindendo il contratto con il difensore i dirigenti del grifo hanno dimostrato grande abilità nel trovare subito un importante alternativa come il ghanese, che a questo punto potrebbe permettere a Di Chiara di scalare in difesa e rappresentare una soluzione in più per il  reparto. 

 Umbria Televisione s.r.l. Via Monteneri, 37 06129 Perugia  P.IVA:01615980545