Skin ADV

Cerri e Han, che bell'inizio. Squadra più completa e Goretti...Idea per Pajac (FOTO CERQUIGLINI)

 

Chicco Giunti ha giustamente ridimensionato la vittoria, ma il Perugia che ha vinto 4-0 sul campo del Benevento ha riacceso l'entusiasmo tra i tifosi biancorossi. Tutti i nuovi escono dalla gara di Tim Cup a pieni voti ad inizare da Alberto Cerri, autore di Tre gol nella seconda gara ufficiale dell'anno . Ridurre però la prestazione di Cerri alla tripletta con il quale ha eliminato la squadra di Baroni dalla Tim Cup sarebbe riduttivo. Cerri, oltre a segnare tre gol di splendida fattura, ha dimostrato di essere un centravanti moderno, che si muove per la squadra,  oltre che a proporsi in area di rigore.

Ovvio che  i gol con cui ha lasciato il segno nella notte del "Vigorito" sono da punta vera, come il primo di testa a sovrastare  Camporese, come il secondo da rapinatore d'area. Il neo attaccante del Grifo ha poi confezionato la sua magnifica serata eseguendo alla perfezione il penalty del 3-0.

Giunti però puo essere soddisfatto anche altri motivi: perche oltre a Cerri ha impressionato anche il nord coreano Han, che si è subito integrato nella squadra nonostante i pochissimi allenamenti. L'attaccante classe 1998 è entrato in tutte leazioni d'attacco e sul primo gol è stata fondamentale la sua giocata di prima (e di tacco) per permettere al pallone di arrivare rapidamente sulla fascia destra dove Zanon ha potuto prendere il tempo per scodellare il cross risolutore.

La partita del giovane attaccante provieniente dal Cagliari è stata condita  anche da conlcusioni in porta : nel primo tempo è stato proprio Han a scaldare per primo le mani di Belec, con due conclusioni che avrebbero potuto avere miglior esito con un pò di fortuna . Due opportunita che hanno dimostrato la grande personalità di questo giocatore, abilissimo nello sfruttare gli spazi ed a ribaltare l'azione  non appena il Benevento si allungava  concedendo campo. Han è stato protagonista anche nel secondo e  terzo gol : in occasione del 2a0 si è portato rapidamente al tiro consentendo a Cerri di ribattere in rete la respinta del portiere, in occasione del tris il nord coreano ha sfruttato il blocco su Cerri e il lancio di Colombatto per conquistarsi il calcio di rigore che ha chiuso la partita.

Il Perugia formato trasferta ha convinto  dunque , rispetto al passato è sembrato embra piu rapido nelle ripartenze e con Cerri ( in attesa di Di Carmine) ha un'arma in piu da sfruttare in area di rigore.

Nel Grifo ammirato al "Vigorito " è piaciuto molto anche il neo regista Colombatto: l'argentino ha catalizzato tutta la manovra ed è stato presente in tutte le zone del campo: Davanti alla difesa quando c'era da avviare l'azione, ma anche con buone aperture di gioco: Colombatto ha sfiorato pure il gol, a dimostrazione che parliamo di un giocatore in grado di avviare ma anche concludere l'azione. Senza considerare la grande quantità di palloni sporcati e recuperati.

Colombatto, Cerri e Han quindi, ma anche Zanon che sulla fascia destra è una grande alternativa a Del Prete e permette a Giunti di utilizzare Belmonte anche nel ruolo di terzino sinistro , con l'ex catanese che si conferma giocatore imprescindibile per la sua duttilità.

Ciliegina sulla torta l'assist di Pajac per il quarto gol di Emmanuello, due giocatori entrati dalla panchina. 

Alla fine del mercato mancano ancora quasi tre settimane e Goretti proverà a rimepire le caselle mancanti, specie sulla corsai di sinistra. Il mercato  non sembra al momento offrire grandi opportunità, non a caso il DS ha in mente di testare Pajac sulla corsia di sinistra, con Giunti che lavorerà per capire le potenzialità del croato in quel ruolo . In stand by anche la questione attacco, perche se a Benevento il Perugia ha dimostrato di essere letale nelle ripartenze, tutt'altro discorso sarà nelle partite in casa dove il Perugia troverà spesso gli spazi intasati e sarà piu difficile sviluppare la manovra e trovare la porta, sebbene la struttura fisica di Cerri rappresenti una chiave per aprire le difese avversarie (sempre che non diventi l'idea di gioco principale)

Questi giorni di allenamenti serviranno a capire dove e come intervenire, fermo restando che la squadra sembra già a buon punto e pronta per l'esordio in campionato. Con altri due innesti il Grifo però potrebbe guadagnare posizioni nella griglia di partenza della nuova serie B ed avere tutte le caselle complete per poter inizare la stagione e sperare di ritagliarsi quel ruolo da protagonista che nessuno sbandiera ma in cui tutti  credono. Goretti poi è abilissimo a portare avanti trattative di mercato lontano dalla luce dei riflettori e la prossima settimana sono attese novità (anche in uscita). 

 Umbria Televisione s.r.l. Via Monteneri, 37 06129 Perugia  P.IVA:01615980545