Skin ADV

Goretti a UmbriaTv: Nostro miglior mercato l'anno scorso, Han farà la finale di... (FOTO)

 

QUESTE LE PAROLE DI ROBERTO GORETTI A UMBRIATV:

" Han è un ragazzo che lavora tantissimo, che ha mentalità e voglia. Ha avuto Un approccio positivo anche grazie ai compagni che lo hanno aiutato e lo aiutano in campo e fuori.Qualche  tempo fa dissi scherzando che avrebbe potuto raggiungere la Champions League e credo che potenzialmente possa anche vincerla (sorride).

Questo inizio è stato sicuramente importante, ma adesso le squadre giocano più libere mentalmente e propongono un calcio più offensivo: dovremo essere bravi anche più avanti, ovvio che  tredici gol in tre partite sono veramente tanti.

Il nostro obiettivo è quello di giocare con la stessa mentalità sia in casa che fuori. Penso che per  una squadra sia sempre difficile prevedere l'andamento, è tutta un'alchimia che va alimentata ogni giorno nello spogliatoio, in società e con il contributo dei tifosi.

Il miglior mercato? Questo non lo so, forse il migliore è stato quello dello scorso anno. Ad inizio anno c'era un budget e sulla base di questo si ci eravamo posti degli obiettivi. L'anno scorso abbiamo avuto tanto coraggio e questo coraggio ci ha permesso di fare un mercato diverso con una strategia diversa dalle precedenti.Con Bisoli abbiamo iniziato a ragionare su un blocco, patrimonializzando su alcuni giovani e giovanissimi, percorso che abbiamo continuato l'anno scorso che ci ha permesso di fare delle importanti plusvalenze . Quest'anno abbiamo costruito una rosa con il blocco storico (Volta, Belmonte, Rosati, Di Carmine, Brighi ).

L'arrivo di  Bianco e Zanon ha aumentato il blocco squadra,  portando esperienza e personalità. A questi giocatori si sono aggiunti dei giovani importanti, giocatori in prestito che possono fare subito fare la differenza, aggiungendo dei giovanissimi che sono e saranno il nostro futuro.

Probabilmente a livello numerico e di qualità siamo sicuramente sopra la media, mentre in passato avevamo affiancato ai titolari magari due  giocatori, anche  più giovani, che avrebbero potuto darci una mano.

Non a caso quest'anno il monte stipendi è aumentato del 20%.

Anche con Giunti facciamo colazione la mattina, questa particolarità la provammo con Bisoli senza successo. Poi con Bucchi ci siamo trovati e  l'abbiamo confermata con Giunti: è la nostra linea, la linea del Perugia.

Il presidente non  voleva vendere Di Carmine, in questo mercato sono state scritte cose fantastiche. È vero che a volte che il mercato è un gioco, però a volte accadono cose poco carine, come  nel caso di Gabriel e nonostante le smentite del sottoscritto e del procuratore. Su Di Carmine si era mosso il Parma, qualora non fosse arrivato Ceravolo. Ma il presidente non lo voleva cedere perché non voleva dare un segnale negativo all'ambiente. Per Mustacchio avevamo pensato al prestito, ma doveva arrivare un' offerta importante perché lui è un giocatore su cui ho lavorato tanto. Anche il Verona ha fatto una telefonata per Di Carmine, abbiamo parlato di un prestito con obbligo di riscatto che non si poteva prendere in considerazione. Samuel però non ha forzato, se l'avesse fatto l'avremmo lasciato andare.

Abbiamo qualche rammarico per Brignoli perché volevamo avere concorrenza anche in quel ruolo e  per D'Elia per il quale avevamo le carte in mano prima dell'offerta del Bari.

 Umbria Televisione s.r.l. Via Monteneri, 37 06129 Perugia  P.IVA:01615980545