Skin ADV

Giunti: Cittadella vero banco di prova. Anche senza...(FOTO)

 

di Moreno Castellani

Frick e Coccolo non son partiti per scelta tecnica. Come Choe che non sta ancora bene. Ma sul pulman per il veneto non è salito neanche Giovanni Terrani “che ha avuto una ricaduta quando ha ricominciato a lavorare in gruppo-dice l’allenatore- e quindi ho preferito lasciarlo a casa”. E quando tutti gli fanno notare che è pronto Falco, Giunti nicchia. “Dovrei mettere in conto una sostituzione forzata, Filippo si è allenato poco con noi. Adesso sta bene ma i novanta minuti non me li garantisce. Pertanto è una scelta sulla quale devo riflettere..”. Logico quindi che gli si chieda se pensa di cambiare il modulo, la risposta è lapidaria.”Siamo in ventidue, lì qualcuno ci giocherà di sicuro”. Già, ma chi?

In settimana durante gli allenamenti a porte chiuse, ha fatto giostare Cerri, DiCarmine ed Han senza dare punti di riferimento lì davanti. E potrebbe essere una soluzione. Ma Giunti appare estremamente indispettito dalla fuga di notizie. I giornalisti fanno il loro lavoro ma lui l’ha presa male lo stesso e quindi dei ballottaggi si rifiuta di parlare. Anche se..in tempi non sospetti sia lui che il direttore Goretti hanno avuto parole importanti per uno che avrebbe potuto andarsene. E che invece in quel ruolo, secondo allenatore e direttore potrebbe giocarci, anche se con caratteristiche diverse, Mustacchio. Soprattutto perché a Cittadella non sarà una partita qualsiasi. “Ritengo-dice infatti Giunti- che il Cittadella abbia proposto il miglior calcio della scorsa stagione. Hanno cambiato poco e bene. Contro di loro sarà il vero banco di prova del nostro inizio di stagione. Per questo-prosegue-non temo cali di concentrazione. Se li avessi avvertiti in settimana sarei intervenuto. Ma non è successo.

Piuttosto-prosegue- anche guardando gli altri risultati mi rendo sempre più conto che per stare in alto non basta segnare, ma bisogna evitare di prenderli i gol. Le nostre reti subite erano tutte evitabili, anche se alla difesa posso imputare poco o niente. Piuttosto è sulla fase difensiva, condotta da tutta la squadra, che dobbiamo migliorare”. Difesa assolta dunque.

Difesa confermata. Del Prete probabilmente aspetterà ancora. Nel mezzo i tre di domenica sera vanno verso la conferma. Condizioni atmosferiche e fisicità degli avversari sconsigliano di togliere Bianco o metterlo contromano. La chiosa finale sulle partite viste dagli spalti. “Si vedono cose che obiettivamente in campo non si vedono. Ma la comunicazione è davvero tanto complicata e quindi mettere qualcuno lassù che interagisca in tempo reale con la panchina, appare tanto difficile. Ma qualcuno ci manderemo lo stesso..”

 Umbria Televisione s.r.l. Via Monteneri, 37 06129 Perugia  P.IVA:01615980545