Skin ADV

Giunti: Han non ci sarà, se vogliamo crescere dobbiamo...(FOTO)

 

 

QUESTE LE PAROLE DI FEDERICO GIUNTI ALLA VIGILIA DI PERUGIA-PRO VERCELLI:

"Per la partita di domani non sono convocati Han, Cerri e Dossena che ha avuto un piccolo problemino; per quanto riguarda Cerri la lesione che aveva avuto é stata risolta e speriamo di poterlo avere a disposizione per venerdì. Belmonte e Brighi stanno bene; Matteo si è aggregato da poco alla squadra anche se abbiamo cercato di anticiparne i tempi di rientro. Devo solo decidere chi impiegare dall'inizio e chi far entrare dopo ma non è importante chi va in campo perché tutti sono pronti a dare il 100%; ci saranno sempre dei ballottaggi anche quando penserete di avere già la formazione nella vostra testa.

Questa settimana abbiamo avuto un giorno in più per prepararci bene ma dopo la sconfitta di Brescia avrei preferito tornare in campo subito. Ho analizzato la partita a mente fredda e concordo in parte con le sensazioni che ho avuto inizialmente sabato e credo che ci abbiano penalizzato letture sbagliate; purtroppo non abbiamo reagito al gol ed è stato fatto un passo indietro dal punto di vista tecnico, concedendo troppo all'avversario solo a causa dei nostri errori. E pensare che in quella settimana ci eravamo preparati meglio di altre volte.
Ora dobbiamo reagire e riprendere il cammino; domani ci troviamo davanti una squadra che deve salvarsi e metterà in campo tutte le sue armi proprio come ha fatto il Brescia.
Penso che staremo molto nella metà di campo avversaria anche se la Pro Vercelli approccia alla partita a seconda della squadra che si trova ad affrontare; contro il Palermo ad esempio, gli esterni di centrocampo si abbassavano molto. Gli avversari cercavano lo spazio tra le linee muovendo molto la palla e in questa maniera sono riusciti a segnare e a metterli in difficoltà; così dovremmo fare anche noi, sfruttando anche le nostre caratteristiche tecniche.
Domani punteremo a far muovere la difesa avversaria e dobbiamo pensare che ce la faremo, indipendentemente da chi scenderà in campo.

I nostri cali a fine secondo tempo?Abbiamo fatto partite tirate fino al 90' senza subire mai ma in alcuni casi si sono anche accumulati episodi negativi nei minuti finali, con cali soprattutto mentali. L'avversario non si può mettere sotto per una partita intera, come a Brescia, dove abbiamo preso due gol negli ultimi minuti; se vogliamo crescere dobbiamo imparare a reagire e magari a gestire fino alla fine anche un pareggio.
Al Rigamonti avevo pensato di poter fare qualcosa in più a livello offensivo con i cambi di Falco e Terrani; li ho sbagliato cercando di ottenere un ulteriore gol nonostante non fossimo in ottima giornata. Le partite difficili sono quelle come questa o come il Cittadella, non le partite come quella contro il Parma.

Tra oggi e domani scioglieremo le ultime riserve sull'attacco; ho una punta vera e poi ho quattro giocatori con caratteristiche diverse che sono tutti validi.
Domani ciò che farà differenza sarà saper attaccare gli spazi. Falco, ad esempio, lo sa fare e gli piace giocare con palla al piede; lui è a sua volta diverso da Mustacchio, che sa andare e giocare molto in profondità.
La mancanza di Cerri si fa sentire, ha delle ottime caratteristiche, riesce a pulire le palle sporche spalle alla porta, facendo sponde e passaggi importanti; Di Carmine invece attacca molto gli spazi ed è più da area di rigore ma li vedrete sicuramente giocare spesso insieme.

Giocare al Curi? Il pubblico rimane un ottimo punto di forza per noi ed è un'arma in più che percepiscono anche i ragazzi. (C.P.)

 Umbria Televisione s.r.l. Via Monteneri, 37 06129 Perugia  P.IVA:01615980545