Skin ADV

Volta: Breda ci ha detto di avere pazienza, crisi inspiegabile (FOTO)

 

 

QUESTE LE PAROLE DI MASSIMO VOLTA LUNEDÌ SERA OSPITE DI FUORICAMPO A UMBRIATV

I migliori  a Terni: penso  Di Carmine perché ha tirato un rigore pesantissimo e Cerri il cui ingresso ha dato una mano alla squadra.

Cosa ci è accaduto? È accaduto un po’ di tutto sinceramente, sia dal punto di vista sportivo che al di fuori. Dopo un grande avvio siamo incappati in una serie di sconfitte. A Brescia siamo stati presuntuosi, mentre con la Pro Vercelli abbiamo recuperato in dieci e subito subito gol. Sono successe tante cose che si sono sommate, tante cose che sono capitate e che ci hanno un po’ destabilizzato.

È cambiato allenatore, ma noi non abbiamo mai giocato contro Giunti.Ad un certo punto andavamo in campo con poca sicurezza nei nostri mezzi e chi sta nel calcio sa che queste sono le cose peggiori che possano capitare.

Cosa avrebbe potuto fare? Io penso che il mister le abbia provate tutte, cambiando modulo e giocatori per salvare se stessi, la squadra e il campionato. Faccio fatica anche io a darmi una spiegazione di un Perugia così a due volti. Forse a Brescia abbiamo pensato di attaccare ancora, dovevamo leggere meglio la situazione.Forse c’è qualcuno che vuole trovare un problema di diversa natura con Giunti, ma non c’è stato altro di diverso da quello che vi ho detto.

Breda? Ci ha detto di avere pazienza, è un allenatore di categoria che sta cercando di dare  un impronta alla squadra e penso che i risultati gli stiano dando ragione.

La prima cosa che ci ha detto appena arrivato a Perugia era di lavorare per migliorare la fase difensiva. La difesa a tre? Contro l’Avellini Ci ha chiesto se avevamo mai giocato a tre, alla nostra risposta negativa, ha lasciato immediatamente correre.Sul piano tattico si adatta molto ai giocatori che ha, con la difesa a quattro. Stiamo lavorando molto su questo, sulla parte offensiva abbiamo tanti giocatori e forse ha più libertà.

Breda vuole un calcio palla a terra, cercando l’imbucata per un trequartista e le due punte. Inoltre ha lavorato tantissimo inculcandoci la mentalità per rimanere in partita fino alla fine, evitando di prendere le imbarcate che avevamo subito prima del suo arrivo.

Sono uscite voci su nostri compagni, ma sono talmente infondate: se fosse successa una cosa così il responsabile sarebbe stato sicuramente allontanato dal gruppo.

I rimproveri Rosati? Antonio non è stato bene a Foggia e non è stato fatto nulla nei suoi confronti, nessun rimprovero.

 Umbria Televisione s.r.l. Via Monteneri, 37 06129 Perugia  P.IVA:01615980545