Skin ADV

PUNTO: Tre punti d'oro e sorprese, ma non basta. Curva Nord fa quadrato, mercato...(FOTO CERQUIGLINI)

 

 

Kouan si, ma anche Dellafiore e presto anche Nicola Leali in attesa di vedere all'opera  Luca Germoni.

C'è chi pensa che il mercato del Perugia sia in tono minore ed invece la regola che vede fare bene chi arriva con un basso profilo si conferma anche in questa occasione. Chiaro che la partita contro l'Entella ha una certa attendibilità, viste le assenze e la prestazione inconsistente degli avversari, ma il Perugia doveva vincere e ha centrato l'obiettivo.

Adesso inizia un ciclo terribile di partite, Pescara, Parma e Frosinone fuori casa, Cittadella e Palermo al “Curi” e servira il miglior Perugia perche queste gare sono veramente terribili e il Perugia non può permettersi nemmeno qualche linea di febbre

Intanto però la gara di sabato ha portato alla ribalta chi è entrato in punta dei piedi e senza clamori. è' il caso dell'ivoriano Kouan, costato poche decine di migliaia di euro. Classe 1999 (ha compiuto 19 anni il primo gennaio) il giovane centrocampista di colore ha dimostrato corsa e cattiveria nei contrasti, ha fatto gol da mezzala offensiva e ne ha sfiorato un altro. E' uscito tra gli applausi scroscianti dello stadio ed è entrato a pieno titolo nella rosa di Breda.

Anche Dellafiore è piaciuto, soprattutto in fase di impostazione. La lunga inattività e la sua scarsa fisicita potrebberlo però penalizzarlo quando si ritroverà ben altri attaccanti rispetto a quelli dell'Entella. Bravo pero Breda a credere che la gara con i liguri potesse essere quella giusta per l'esordio.

Il Perugia intanto si muove anche per il futuro dell'attacco e si è assicurato il giovane attaccante della reggina Andrea Bianchimano, sei gol in 12 partite. Struttura imponente, dotato di ottima progressione ha dimostrato un buon fiuto del gol e il Perugia vuole puntarci. Sbirciando su internet pare di vedere il primissimo Ciofani. L'attaccante classe 1996 resterà in Calabria fino a giugno.

In uscita restano da valutare alcune situazioni: Mustacchio è allettato dal Frosinone, ma con questo modulo serve un alternativa e con Del Prete sempre a rischio stop difficile che il Perugia se ne privi: Goretti avrebbe pure individuato una soluzione ma il tempo passa e il Frosinone, che ha speso per Kone e Chisbah, vorrebbe spendere fare in economia.

Anche Brighi non è contento della situazione, non avrebbe preso bene l'esclusione di sabato scorso. Discorso difensori: Monaco si sente titolare, ha appena rinnovato ma non è incedibile.

I tifosi intanto si sono riuniti e hanno deciso, pur mantenendo l'identità dei gruppi, di condividere un solo striscione in Curva Nord, quello apparso sabato con scritto "Ostinatamente Ac Perugia".

Un modo per compattare la difficile situazione della tifoseria, tra qualche mugugno interno (chi difende la società e chi no) e le diffide che hanno decimato molti gruppiultrà. In futuro non è escluso un lungo striscione per addobbare tutto il resto della recinzione con una frase magari signoficativa oltre a quella già vista con i liguri.

Sabato pomeriggio all'ingresso della Nord è entrato un megafono nuovo di zecca e i risultati di queste decisioni si sono chiaramente udite, soprattutto dai giocatori in campo.

 Umbria Televisione s.r.l. Via Monteneri, 37 06129 Perugia  P.IVA:01615980545