Skin ADV

IL PUNTO: Con Diamanti. Il commento di un tifoso (FOTO CERQUIGLINI)

 

Breda l'ha chiarito a fine partita, decidere secondo le caratteristiche dei giocatori E a Cesena si è visto subito un Perugia completamente diverso da quello che ci eravamo abituati a vedere con Alberto Cerri in campo.
Una squadra piu manovriera che senza il suo bomber è stata costretta a giocare di piu la palla, cercando di trovare  gli spazi con il movimento e la classe cristallina dei suoi migliori interpreti

La prima con Diamanti in campo non è andata affatto male dunque, anche se...Anche se Diamanti ama muoversi in una zona piu ampia di campo, senza compiti precisi ma sulla base di quelle che sono le sue caratteristiche, un po come Dybala alla Juve tanto per intederci.
Questa sua maggiore libertà di interpretare il ruolo di seconda punta ha costretto il Perugia a cercare soluzioni per non  lasciare Di Carmine troppo solo in attacco, avanzando talvolta Gustafson  anche se con alterni successi. Avrebbero dovuto dare anche una mano i difensori scalando avanti e "costringere" Diamanti ad avanzare di qualche metro, ma c'è stato poco tempo per provare

Diamanti ha giocato perchè aveva soprattutto bisogno  di mettere minuti nelle gambe anche per migliorare non solo la condizione che significa anche lucidità nelle giocate, ma anche per capire se con Cerri la situazione sia riproponibile nel brev periodo. In teoria le caratteristiche degli attaccanti forti di testa potrebbero  aprire spazi per giocatori come Diamanti, Cerri è anche molto forte tecnicamente. Il rischio se cè e quello che si puo perdere palla con troppi giocatori  “fuori” prestando campo alle ripartenze degli avversari 

Cosa accadrà è difficile prevederlo, anche se le tante partite che attendono il Perugia nel prossimo mese costringeranno Breda a fare scelte in funzione del recupero psico fisico dei calciatori, più che il resto.

Il Perugia CON DIAMANTI ha anche giocato ad un ritmo piu alto: la presenza di “Alino” ha quasi costretto i quinti ad alzare il loro raggio di azione, il 5-3-2 solito sembrava essere diventato un 3-5-1-1 con Pajac e Mustacchio sempre  pronti ad essere chiamati in causa, non a caso i due centrocampisti che si sono scarificati di più (Bandinelli e Bianco) sono stati entrambi sostituiti

Nella ripresa il Perugia ha ricominicato la gara con minore intensità e la rete del Cesena (ma anche i minuti successivi) hanno generato il timore che la squadra avrebbe fatto piu fatica a riprendere il match.Ed invece il Perugia ha dimostrato non solo una eccellente condizione atletica, ,ma anche le soluzioni (grande Buionaiuto come al solito) per riacciuffare il risultato e addirittura provare a vincere.

VI PROPONIAMO INFINE UN INTERESSANTE COMMENTO DI UN TIFOSO SULLA PARTITA DI DIAMANTI CHE CI SENTIAMO DI CONDIVIDERE, MAURO RICCI

.35 anni..bello cazzuto e smanioso di far bene. suda come un (omissis)..per il tempo che gioca da tutto..dirige in campo.(esperienza ne avra' si o no)visione di gioco e tocco di palla un lusso per la categoria .nulla a che vedere con le due (omissis) 35enni precedenti. L' impiego non deve essere un problema. ad averne gente che non vuole uscire perche' ha voglia di essere utile.......

 Umbria Televisione s.r.l. Via Monteneri, 37 06129 Perugia  P.IVA:01615980545