Skin ADV

LUCCARINI: Breda pro nobis (FOTO)

 

di Luigi Luccarini

Non è stata una partita d’altri tempi, come qualcuno sicuramente dirà o scriverà. E’ stata la tipica partita tra una squadra che doveva vincere, per diritti di classifica e cifra tecnica ed una che non voleva assolutamente perdere. E che ha fatto di tutto per rendere la gara brutta, sporca e cattiva, compreso schierare in campo due/tre tagliaboschi in libera uscita, graziati – non si sa perché – da un arbitraggio di vecchio stampo liberale.

Breda mi è piaciuto, ancora una volta. Per guadagnare i tre punti non ha esitato far giocare, ad un certo punto, sei calciatori offensivi tutti insieme.Confidando sul fatto che il suo pacchetto arretrato non subisce reti su azione da gennaio. Breda potrà anche raccontare ai microfoni di guardare solo al risultato, partita per partita. E predicare tutte le altre professioni di umiltà che anche la cabala gli suggerisce. Ma l’idea che società e tecnico stiano facendo più di un pensiero al secondo posto a me sembra piuttosto evidente.

Breda voleva vincerla. Anche se era una partita maschia. Anche se era una gara da mischie.E il Perugia ha finito per farla sua nel modo che più che più legittima i suoi diritti di classifica e cifra tecnica.Palla a terra. E gli altri a pedalare.

 Umbria Televisione s.r.l. Via Monteneri, 37 06129 Perugia  P.IVA:01615980545