Ostinatamente Ac Perugia: gli ultrà non entrano a Vercelli, ecco i motivi
Skin ADV

Ostinatamente Ac Perugia: gli ultrà non entrano a Vercelli, ecco i motivi

 

 

Quattordici ore per arrivare allo stadio, con la beffa di non aver potuto vedere i gol partita di Samuel Di Carmine per pochissimi minuti. E' quanto accaduto ieri ai gruppi ultrà del Perugia diretti a Vercelli per il recupero di campionato.

I quattro furgoni (di Armata, Brigata, Nucleo e Ingrifati) sono partiti per per città piemontese intorno alle 12, ma nel tratto autostradale tra Parma e Fidenza hanno dovuto fare i conti con un incidente che ha paralizzato l'Autostrada del Sole.

Procedendo per la viabilità ordinaria sono rientrati in A1 nei pressi di Piacenza incontrando ancora un altro incidente che ha ulteriormente allungato i tempi di percorrenza.

Dalla carovana si era staccato il furgone degli Ingrifati, che ha proseguito per la viabilità interna per prelevare un  tifoso biancorosso residente in zona.

Il gruppo ultrà di San Sisto è arrivato quindi in anticipo al “Silvio Piola” quando alla fine della partita mancavano circa una decina di minuti: la decisione di non entrare allo stadio è stata la naturale conseguenza di quanto comunicato nelle scorse settimane, quando i gruppi ultra hanno deciso di togliere i proprio striscioni nelle partite interne per dare spazio ad un unico striscione “ostinatamente Ac Perugia” e lanciare un messaggio di “unita” dei gruppi organizzati della Nord.

Gli Ingrifati hanno cosi atteso all'esterno dello stadio gli altri tre furgoni, arrivati poco dopo il fischio finale del match.

 Umbria Televisione s.r.l. Via Monteneri, 37 06129 Perugia  P.IVA:01615980545