Skin ADV

Derby, l’analisi del momento: come ci arrivano le squadre, la situazione ambientale (FOTO CERQUIGLINI)

 

Spente le luci della trentaseiesima giornata, si è accesa la febbre da derby. Quella che arriverà domenica al Curi è davvero una gara speciale. Forse, fra le 10 già disputate a Perugia in serie B, la più importante.

Perché in gioco c’è per entrambe molto di più della supremazia regionale. Chi dovesse vincerla potrebbe davvero ambire a raggiungere il proprio obiettivo direttamente, senza passare dagli spareggi. E la gente questo lo ha capito. Tanto che play-off a parte, erano anni che non si vedevano file ai botteghini quattro giorni prima della gara.

Il Perugia ci arriverà con un po’ di fiatone a causa delle defezioni. Ma Breda ha dimostrato a Goretti di saper comprendere benissimo il messaggio. Quello di trasformare i problemi in opportunità.Del Prete, Belmonte e Bianco usciti acciaccatelli da Carpi dovrebbero comunque farcela. Così come dovrebbe essere pronto Pajac, anche se forse non dall’inizio. Torna anche Gonzalez, per cui nonostante l’indisponibilità di Magnani, la difesa può considerarsi a posto. Mancherà invece Colombatto per squalifica. Ed a centrocampo tutto dovrebbe restare come a Carpi. Compreso l’utilizzo di Diamanti, molto più bravo a spaccarle le partite che a condurle. Almeno in questo momento. Breda dice di sapere cosa fare, forse è il caso di dargli fiducia.

Mentre Di Carmine ha agganciato Giovanni Urban nella storia dei cannonieri del Grifo. Era la B di Mazzetti, tanto per dire, quella di 50 anni fa. Ed ha raggiunto Marco Negri nel computo dei gol in stagione in serie B. Negri è stato il primo a congratularsi augurandosi che prosegua.

Chi invece questo augurio non vorrebbe proprio farglielo è la Ternana, che nonostante lo sberleffo di Mazzeo, ancora ci crede eccome. Martedi erano tornati in oltre settemila al Liberati (anche se il prezzo, un euro ha dato sicuramente una mano) ed a Perugia alla fine, nonostante la prevendita non sia ancora al massimo, verranno tutti quelli che sarà possibile far arrivare. I due punti persi per strada contro i pugliesi bruciano eccome, ma la partita di  martedì sera ha confermato quei segnali che le due vittorie precedenti avevano indicato. La squadra di De Canio è più viva che mai. I numeri di oggi sembravano un miraggio solo due settimane fa, così come le prestazioni. Montalto dice di avere un rivale da superare per la classifica cannonieri. E tutti sappiamo chi è. Domenica si vedrà. (Moreno Castellani)

 Umbria Televisione s.r.l. Via Monteneri, 37 06129 Perugia  P.IVA:01615980545