Skin ADV

Santopadre: Dire che vendiamo partite è reato, chi insinua vuole veramente la Serie A?

 

 

 

QUESTE LE DICHIARAZIONI RESE N CONFERENZA STAMPA DA SANTOPADRE :

“Per la prima volta ho il taccuino perché ci sono diverse cose che devo dire

Comincerei con il primo punto: l’obiettivo di iniziò stagione, vengo tacciato di come quello che prende in giro le persone, invitando a fare l’abbonamento perche illudo la genteAll’inizio dell anno ho detto che sarebbe stato difficile fare meglio ma che avremmo fatto il possibile. A quattro giornate dalla fine stiamo lottando, corriamo per la A. Giudicatemi alla fine, a giugno.Abbiamo fatto la squadra che ha fatto più punti in B negli anni di B,con un budget intermedio, e speriamo di fare i play off anche quest’anno

Io non voglio prendere in giro la gente, vengo tacciato di essere romano come se fosse un difetto. Ci sono abituato e mi feriscono, sono sette anni che sono qui e penso che un minimo di fiducia me la sono conquistata. C’è un lato umano delle cose, è normale che mi sia affezionata o questa città e questa gente e sentire che ancora che c è qualcuno che mi dice certe cose fa male.

Fatichiamo ancora oggi a spiegarci questa stagione. Abbiamo avuto due Perugia, mi hanno tacciato di essere isterico: Breda è stato scelto di per cercare di riportare un po’  di calma e sono stato l’unico a volere questo allenatore . Io non volevo non dare ascolto la piazza, ma i problemi della pentola li conosce solo il coperchio. Meno male che è andata bene, sennò non so cosa mi sarebbe successo. 

Breda è uno di noi: le critiche sono giuste, abbiamo perso il derby, preso cinque gol in casa, preso otto gol in trasferta. Abbiamo perso cinque punti con Ascoli e Ternana: a volte siamo fragili, non ingaggiamo scontri ruvidi, figli di limiti caratteriali. I limiti li abbiamo tutti, andiamo a giocarci con gli altri e vediamo cosa succede. Abbiamo commesso tanto errori ma questi ragazzi hanno saputo reagire

Abbiamo commesso degli errori, però meritiamo rispetto perché stiamo cercando di eliminarli e correre ai ripari. 

Diffidenza: La verità è che non si è mai rotto il ghiaccio con l ambiente, si è preferito pensare al complottismo. Non si è mai parlato di difficoltà e quwstioni di  campoPoi alla fine si dice che il presiedente non vuole la A: certo, a me fa schifo affrontare squadre in A, confrontarmi con certe squadre, fare felici i miei tifosi

Chi vuole andare in Serie A? A voi vorrei chiedere: voi volete in Serie A. A quei fenomeni che dicono che vendono le partite, non tollerero più attraverso i social questi voci .

Dire che vendo le partite è reato: criticatemi lapidatemi, anche se non lo capisco. Ma basta diffamare me e la società che ha rifiutato un offerta di tre milioni per un giocatore perché con lui vuole andare in Serie A. Dico Basta a queste cose, perché ci allontana dal nostro obiettivo. Ai miei giocatori vado duro quando c’è necessità, sono stati tacciati di essere mercenari e venduti, che non si allenavano bene. Ma hanno saputo reagire

Di Carmine è un ragazzo che per raggiungere il sogno ha rifiutato uno stipendio triplo: è stato lui a chiamarmi e chiedermi di non fare questa cosa perché voleva la A insieme a me. Mi ha fatto piangere

Del Prete è bersaglio di un continuo chiacchiericcio su suoi fatti personali.Nel suo momento peggiore è andato a Barcellona a sue spese, per cercare di mettere fine ai suoi problemi muscolari. Chissà cosa stava facendo a Barcellona?Si è reso dispinsibile a cambiare ruolo grazie al mister e Goretti: è stato uno dei migliori centrali dela B

Diamanti se lo può comprare il Perugia: è venuto da noi per un contratto ridicolo, per misurarsi con la nostra gente. Presidente mi ha chiesto perche queste parole: vi rendete conto i pensieri di queste persone. Il sogno di Alessandro e di finire in Serie A con il PerugIs, per lui sarebbe un coronamento ecco perché è venuto qui. Qualcuno a parlato anche di punture non regolamentari. Parlare in quel modo significa mettere in dubbio l’onesta di una società di cui si dice di fare il tifo.

Questa società subisce contestazioni furti: sta subendo di tutto ora che si sta giocando la Serie A, Che si ottiene lottando tutti insieme. Non è stato facile per i giocatori  uscire dalla difficoltà, meritano supporto oppure no? Perché si tifano quando vincono e sono indegni quando perdono? Non è più facile pensare che tutto sia riconducibile alle questioni di campo? Allora Parma che dovrebbe dire? Ammiro Leali: hanno detto che è indegno ed è uscito male di proposito: queste cose le dicono le persone normali che finiscono per convincere. Leali ha avuto coraggio e per me ha fatto bene perché si è preso le responsabilità.

Il derby? 8 partite, uno perso. Mai più accetto che la gente mi dica che vendo il derby. I fatti dicono che abbiamo vinto quattro, pareggiati tre e uno perso. Quella partita è un enorme dispiacere, ma dobbiamo guardare avanti.

 Umbria Televisione s.r.l. Via Monteneri, 37 06129 Perugia  P.IVA:01615980545