Skin ADV

Nesta: Cosenza alla portata, Santopadre vicino. I tifosi...

 

QUESTE LE PAROLE DI NESTA IN CONFERENZA STAMPA

Il momento è così, veniamo da due sconfitte brutte, la seconda non giocata benissimo contro una squadra scorbutica. Alla fine la potevano portare a casa, ma abbiamo perso. La squadra non è contenta, l’allenatore lo stesso: dobbiamo lavorare ancora. Il Carpi l’ha portata a casa di mestiere, senza fare cose eclatanti

La squadra è un po’ in ritardo sotto il punto di vista dell’amalgama,  ci vuole un po’ di tempo, le due sconfitte ci hanno dato una sventola è fatto vedere che non eravamo così avanti. Abbiamo cambiato venti giocatori, ma non vuole essere un alibi.

Cambi? Qualcuno è più affaticato, qualcuno meno. Vediamo di identificare la squadra e un po’ di giocatori e su quelli andare avanti, in futuro ci sarà spazio per tutti.Quando giri palla ci deve essere uno sviluppo, l’obiettivo è fare una squadra. In B tante squadre vincono con gli episodi, tranne due o tre come l’Empoli l’anno scorso che ha fatto vedere qualcosa di diverso. 

Santopadre e Goretti? Il tifoso fuori dal cancello e padrone di fischiare e lamentarsi, io chiedo al tifoso di analizzare la situazione e lo vorrei invitare a riflettere su quello che questa squadra ha bisogno. Mi auguro che l’ambiente quando non sia ostile, l’anno scorso l’ambiente mi sembrava non buono. Spero che i tifosi siano dalla nostra parte, i giocatori stanno facendo quello che possono. 

Il Goretti sta cercando di abbreviare la situazione, il presidente è venuto,  abbiamo parlato serenamente ed è stato vicino al gruppo: come ha scritto lui siamo all’anno zero. Dobbiamo creare lo zoccolo duro, Verre è arrivato senza preparazione, altri l’hanno fatta in una maniera non idonea, magari allenandosi con qualche ragazzo. Un conto questo ed un conto è farlo con il gruppo. 

Cremonesi in mezzo? In questo momento abbiamo bisogno di lui in mezzo per determinati movimenti perché è più avanti degli altri. E poi non è mancino, ma ambidestro.

Cosenza? Il campo c è tanta sabbia rimbalza poco. Abbiamo visto Ascoli- Cosenza, hanno cambiato quattro giocatori, sono una buona squadra ma è alla nostra portata.

Felicioli può scendere in campo dal primo minuto, Verre ha bisogno da giocare da play o mezzala".

 Umbria Televisione s.r.l. Via Monteneri, 37 06129 Perugia  P.IVA:01615980545